Chiù box pe tutti – Continua la corsa al cemento al Vomero [Video]

Nel Novembre del 2010 si venne a sapere tramite stampa che stavano per costruire 53 posti auto sotto Villa Giannone, una antica residenza del 700, ma fortunatamente il progetto fu fermato. Da li poi scoprimmo che a Napoli c’era un progetto che prevedeva la costruzione di 23 parcheggi privati su suolo pubblico in tutta la città, che divennero ufficialmente 12 tutti esclusivamente al Vomero-Arenella.

Nel frattempo succede di tutto, partono i cantieri, nel quartiere è il caos, i cittadini lottano e cercano di farsi sentire, il MoVimento 5 Stelle Napoli assieme a comitati ed associazioni presentano una petizione di 600 firme, ma il Comune continua a far finta di nulla e a non riconoscerci alcun diritto, nemmeno quello della visione dei progetti.

Tra un crollo, un cedimento ed un poco di piante secche che fanno passare per grande opera, arriviamo ai giorni nostri, elezioni amministrative 2011. Così esce anche chi loda pubblicamente il presidente della Municipalità, Mario Coppeto con tanto di targa ad honorem per il miglior parcheggio in zona protetta concesso, ed in cambio ci regalerà una bella e futuristica rotonda, una cosa mai vista prima.

Ma non finisce qui, perchè due giorni fa sul web rilanciano l’allarme i cittadini attivi di San Martino ” Correte che stanno tagliando gli alberi di Villa Giannone per fare il parcheggio”. Così assieme ad altri cittadini e associazioni, siamo accorsi sul posto dalle 8 del mattino, e scopriamo che il proprietario della Villa, ha avuto tutti i permessi, dal Comune e dalle strutture competenti per costruire circa 30 box sotterranei. Il resto della storia è nel video.

Un commento su “Chiù box pe tutti – Continua la corsa al cemento al Vomero [Video]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *