Proposta di una (vera) Assemblea Regionale

Da tempo in Campania il MoVimento 5 Stelle non organizza un’Assemblea Regionale davvero partecipata e condivisa. L’ultima, in ordine di tempo, si è tenuta presso San Nicola la Strada e ha visto una partecipazione piuttosto limitata degli attivisti nonché l’assenza totale degli stessi parlamentari campani, impegnati in una serie di attività sul territorio.

L’unico parlamentare che avrebbe dovuto palesarsi per dissipare i dubbi sui suoi rendiconti (e non solo) era il senatore Bartolomeo Pepe, nei cui confronti il Meetup Napoli aveva preso le distanze sulla base di questi motivi elencati qui. Pochi giorni dopo quella Regionale, il senatore avrebbe deciso di passare al Gruppo Misto, ripercorrendo le orme degli altri senatori ex M5S che hanno preferito continuare la loro “avventura” in Parlamento piuttosto che dimettersi.

In quel consesso casertano, secondo me, sono mancati i veri argomenti che avrebbero dovuto formare l’oggetto della discussione:

– Aggiornamento del Programma Regionale 2010
– Organizzazione di Gruppi di Studio/Lavoro tematici (Sanità, Ambiente, Occupazione ecc.)
– Programmazione Fondi Europei 2014 – 2020 (proprio su questo punto si terrà un incontro l’8 maggio coi parlamentari e i candidati europei presso l’auditorium di Scampia)

Gli obiettivi che, inoltre, dovremmo prefiggerci sono i seguenti:
a) riuscire ad impostare un’organizzazione di lavoro comune su base regionale non più dispersa sotto forma di tanti gruppi locali, farraginosa. Una distanza che la Rete purtroppo non riesce ad annullare;
b) non arrivare impreparati alla data delle elezioni regionali del 2015;

Sul Meetup Napoli qui abbiamo cominciato a discuterne.

 

Ps. Ricordo soltanto che alle prossime regionali si prospetta l’ennesimo salto nel buio: potremo infatti scegliere tra il PD di Cozzolino e Forza Campania di Cosentino quale futuro governo della Regione. Il M5S deve essere in grado di evitare questa iattura ponendosi come unica alternativa valida ad altri cinque anni di malgoverno.

Un commento su “Proposta di una (vera) Assemblea Regionale

  1. Di certo, se non ci sono interferenze dall’alto della rete, saremo forti e motivati per combattere le disgrazie cozzoliniane e cosentiniane che ci arrivano addosso, É il momento di alzare la testa e siamo in grado di sostenere questa battaglia, avendone argomenti e forze, i dissuasori occulti che vivono questa rivoluzione dal basso proveranno a riciclarsi con i soliti motti e puerilitá, vinceremo su tutto e su tutti solo quando saremo convinti tutti di conoscere il binario da psrcorrere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *