Brambilla (M5s) sui pass Bus Turistici

STRANO CONCETTO DI DIFESA DELL’AMBIENTE 

Brambilla (Mov. 5 Stelle) ha evidenziato criticità nel metodo e nel merito della delibera: non è chiara l’impostazione della delibera, la stessa, non prevedendo terminali esterni per i bus turistici, non attua reali misure contro l’inquinamento, è incompleta perché non tiene conto dei costi, non prevede il perimetro della ZTL, né è inquadrabile in un Piano Urbano del Traffico aggiornato, che non c’è.

Alla discussione degli emendamenti, hanno partecipato i due assessori proponenti, Calabrese e Clemente, e numerosi consiglieri – Brambilla, Coppeto, Simeone, Andreozzi, Lebro, Gaudini – che hanno proposto anche riformulazioni degli emendamenti stessi.

A maggioranza sono stati approvati: un emendamento di Santoro sulla scontistica proporzionata all’età dei mezzi e alla classe di inquinamento, e per l’esenzione dei bus turistici scolastici (approvato con il voto contrario di Brambilla Lebro, Moretto e Guangi e l’astensione di Coccia, Coppeto e Cecere) e un emendamento proposto da Langella per l’esenzione dei mezzi autorizzati dal Comune per Noleggio con Conducente (in questo caso, ai contrari si è aggiunto Nonno). Allo stesso modo è stato approvato un ultimo emendamento, con primo firmatario Simeone, con la precisazione che l’istituenda ZTL riguarda solo i bus turistici. Sotto la presidenza del vice presidente Frezza, il Consiglio ha quindi approvato la delibera n. 100 del 21.3.2019 a maggioranza (con il voto contrario dei consiglieri Moretto, Guangi, Brambilla, Nonno, Santoro, Lebro e del gruppo PD.

Deliberazione n. 100/19 – PROPOSTA AL CONSIGLIO: Misure a supporto della Mobilità Sostenibile, indirizzi per il road pricing in ambito urbano. Atto senza impegno di spesa.

dgc_210319_100 Mobilità sostenibile

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *