Quel libro dei sogni chiamato Bilancio

Nessuna garanzia della modalità di restituzione dell’anticipo da parte di cassa deposito e prestiti, molte incognite: un bilancio che non possiamo votare, e per questo siamo usciti dall’aula.

In questo schema di bilancio, definito un libro dei sogni, non ci sono garanzie per la restituzione del debito a Cassa Depositi e Prestiti entro dicembre.

Manca una visione strategica dell’amministrazione, a dispetto degli stanziamenti che pure ci sono stati; non c’è una visione, ad esempio, per il potenziamento delle risorse umane.

È auspicabile che l’amministrazione rispetti le prescrizioni dei Revisori dei Conti, il nostro gruppo non parteciperà al voto e lascerà l’Aula.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *