Revisori dei conti: approvata nomina e aumento

La genesi di questa delibera è l’emblema di questa Amministrazione, ha precisato il consigliere Matteo Brambilla.

I componenti della maggioranza, nelle precedenti Conferenze dei Capigruppo, si erano opposti all’unanimità all‘aumento dei compensi dei Revisori: è la maggioranza che deve ora interrogarsi sulla contraddizione nella quale si trova oggi.

Esistono degli elementi della delibera rispetto ai quali son necessari chiarimenti: il parere di regolarità contabile, ad esempio, dal quale di evince che ci sono già i soldi stanziati in bilancio fino all’importo di 187.000 euro per il prossimo anno.

E’ ipocrita ciò che si sta tentando di fare, a dispetto degli stanziamenti irrisori che vengono stanziati, ad esempio, per le Municipalità.

Inoltre, la convocazione dei Revisori presso gli uffici della Presidenza del Consiglio, prima della loro nomina, sa tanto di “mercato”.

Questo è un problema politico, ha concluso Matteo Brambilla, la maggioranza per due volte ha votato contro l’aumento dei compensi ai Revisori, ed è vergognoso che oggi invece si tratti su questo.

La presidente del Gruppo Marta Matano ha ricordato che nell’ultima conferenza dei capigruppo del 9 luglio, tutti i consiglieri all’unanimità avevano stabilito di non procedere ad aumenti per i Revisori, aumenti che peraltro non sono obbligatori.

Per questo pretende di sapere cosa sia cambiato in questo frangente, a maggior ragione che i revisori avevano accettato il loro incarico sulla base dei vecchi compensi.

Secondo il portavoce Matteo Brambilla bisogna prendere atto che la maggioranza del Consiglio comunale ha stravolto quanto stabilito nella delibera di iniziativa consiliare. Il ruolo del presidente del Consiglio Comunale è stato di fatto scavalcato, e questa non è altro che una delibera di Giunta. Sarebbe inoltre opportuno sapere se c’è capienza in bilancio sulla somma indicata nell’adeguamento, pari a 187.000 euro.

Posto in votazione per appello nominale, il documento è stato approvato con 18 voti favorevoli, 2 contrari e 2 astenuti. Dopo l’approvazione di altri due emendamenti a firma del consigliere Moretto, la delibera è stata messa in votazione per appello nominale, e approvata a maggioranza con 20 voti favorevoli e 2 astenuti.

Delibera di iniziativa consiliare n. 43 del 1 luglio 2019: Nomina dell’Organo di Revisione Economico-Finanziario del Comune di Napoli.Ufficio di Presidenza. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *