Aereoporto, nessun “piano di rigenerazione”

Il 21 luglio u.s. è arrivato il riscontro dell’Assessore Urbanistica alla interrogazione a risposta scritta al Sindaco sul Progetto di rigenerazione urbana nell’area dell’Aeroporto di Capodichino presentata il 3 luglio 2020 .

I Consiglieri Portavoce del Gruppo Consiliare M5S Marta MATANO Matteo BRAMBILLA aveveno interrogato il Sindaco, l’Assessore ai beni comuni e all’urbanistica e l’Amministrazione invitandoli a fornire urgenti chiarimenti sul menzionato piano di rigenerazione, se questo interessi il complesso di proprietà della Regione Campania Leonardo Bianchi, se la Regione sia ben informata circa i vincoli di legge esistenti ad ogni trasformazione o aumento del carico antropico umano in zona A del sedime aeroportuale come da legge vigente, se siano a conoscenza di missive, o interessi palesati, da parte della società GESAC o della capogruppo F2I, circa queste iniziative, e se i Consiglieri della parte pubblica siano stati messi a conoscenza di queste iniziative o di interessi palesati.

Gli uffici comunali hanno risposto così “Con riferimento al primo punto, il piano di rigenerazione, si comunica che agli atti dei ServiziPianificazione urbanistica generale e Sportello unico edilizia non vi sono proposte relative ad alcun piano di rigenenerazione dell’Aereoporto di Capodichino.”

In relazione al secondo punto “Conseguentemente …non è possibile sapere se tale eventuale proposta interessi anche il Complesso del Leonardo Bianchi, attualmente dismesso. Ne risultano agli atti interlocuzioni con GESAC o altro soggetto in merito a tale piano di rigenerazione.”

Inoltre con nota 552106 del 24/06/2019 il Servizio Pianificazione urbanistica generale ha relazionato l’Assessore all’Urbanistica “circa le possibilità trasformative del complesso Leonardo Bianchi, evdenziando che lo stesso ricade nella zona A del PRA, e nelle curve di isorischio trasmesse da ENAC di cui all’art. 715 del Codice della Navigazione, per le quali gli uffici sono impegnati nella redazione di una normativa di recepimento della policy di rischio che determinerà al più una ulteriore delle possibilità di trasformazione dell’area”.

Interrogazione a risposta scritta del 3 luglio 2020

Interrogazione pagina 1
interrogazione pagina 2

21 luglio 2020 riscontro Assessore Urbanistica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *