Emendamenti Regolamento di contabilità

Il Gruppo M5S ha stato inviato alcuni emendamenti al Presidente della Commissione Bilancio Mirra ed al Ragioniere Generale il 10 settembre 2020 per la discussione in commissione con i dirigenti e il Vice Sindaco assessore e con i Revisori dei Conti relativi alla Deliberazione di G.C. n. 270 del 03.08.2020 di proposta al Consiglio avente ad oggetto: approvazione modifiche al Regolamento di Contabilità. Purtroppo la commissione Bilancio non si è riunita e i Revisori non erano stati informati. Però erano presenti in Consiglio comunale per dare il loro parere sugli emendamenti.

Intervento sull’emendamento sulle risorse alle Municipalità

Brambilla regolamento contabilità emendamento municipalità

“Nell’ultimo consiglio comunale del 9 ottobre 2020, si è anche discusso del nuovo regolamento di contabilità. Sembra una cosa tecnica e noiosa, ma è fondamentale in quanto da decenni il nostro regolamento non era aggiornato alle norme nazionali. Noi abbiamo presentato diversi emendamenti, quasi tutti approvati, riguardanti le scadenze della verifica entrate, il coinvolgimento del consiglio comunale nell’invio di alcuni documenti importanti.

Su due emendamenti c’è stato un acceso dibattito. Il primo, al quale si riferisce questo video è relativo all’introduzione della parola “tassativamente” rispetto alle risorse che il comune deve inserire a bilancio destinate alle Municipalità. La parola tassativamente ha generato un grosso dibattito, in quanto diventerebbe, come in realtà dovrebbe già essere, obbligatorio per l’amministrazione centrale. Ho difeso le prerogative delle Municipalità, perché o le aboliamo liberando risorse, oppure diamo loro risorse per un vero decentramento. Alla fine l’emendamento è passato.”

Intervento su altro emendamento a tutela degli stessi consiglieri comunali 20 giorni per votare BILANCIO corredato dalla relazione dei Revisori dei Conti.

Brambilla Emendamento 20 giorni Relazione Revisori

“su quest’altro emendamento c’è stata la seconda discussione. Il nodo centrale riguarda il fatto che i revisori devono allegare al bilancio di rendiconto annuale (praticamente come è andato il bilancio veramente rispetto alle previsioni fatte…) una relazione, che fa parte integrante del documento. La legge dice che noi consiglieri dobbiamo avere almeno 20 gg prima della seduta di approvazione del bilancio le carte, per poterle leggere bene ed intervenire in aula.

Tra le carte ovviamente deve esserci la relazione, che anche questa ci deve essere consegnata 20 gg prima, mentre nel regolamento il comune, come sempre, non aveva fissato un termine perentorio per questo documento, ma solo per lo schema di bilancio. Siccome ci sono stati esempi di bilanci bloccati ed annullati appunto perché i consiglieri non avevano avuto la relazione entro i 20 gg prima della seduta di approvazione in aula del bilancio stesso, ho cercato di evitare tale evenienza per il futuro.

Niente, l‘amministrazione ha dato parere negativo, nonostante l’appoggio del Presidente del consiglio comunale che ringrazio.Messo ai voti, nessuno si era dichiarato contrario in aula, ma il presidente, qui sbagliando, ha fatto ripetere la votazione, che ha poi bocciato l’emendamento. A qual punto almeno due consiglieri di maggioranza con gesti eloquenti mi inviano ad andare a quel paese urlando “ancora? ma basta!!!” e io non ho potuto esimermi dal rispondere con tono perentorio. “

Comunicato dell’Ufficio stampa del Consiglio comunale

Il Consiglio comunale ha approvato la delibera 270 del 3 Agosto 2020 relativa al Regolamento di Contabilità. La seduta è stata quindi sciolta per mancanza del numero legale.

L’assessore al Bilancio Panini ha illustrato la delibera 270 del 3 Agosto 2020 di proposta al Consiglio avente a oggetto l’approvazione del Regolamento di Contabilità. L’atto, ha detto Panini, si compone di 52 articoli e 11 titoli, è coerente col quadro normativo di riferimento, tiene conto delle peculiarità dell’Ente, garantisce il rispetto delle diverse funzioni e persegue i criteri di efficienza, efficacia ed economicità della gestione. Il presidente Fucito ha annunciato quindi la presentazione di diversi emendamenti da parte del Consigliere Matteo Brambilla del Movimento 5 stelle. La presidente della commissione Bilancio Manuela Mirra ha preliminarmente precisato che la commissione ha discusso il Regolamento, mentre non ha esaminato gli emendamenti presentati. Sulle proposte di modifica si è pronunciato invece il Collegio dei Revisori, presente in Aula, esprimendo parere favorevole all’infuori di un unico emendamento. Matteo Brambilla (Movimento 5 Stelle) ha illustrato i contenuti di n. 13  emendamenti a sua firma, 11 sono stati approvati e 2 sono stati respinti, in particolare il primo e il n. 12 sono passati con una modifica, mentre il n. 11 e in n. 13 non sono stati approvati. L’atto deliberativo, emendato, è stato approvato a maggioranza con l’astensione dei consiglieri Guangi (Forza Italia), Nonno e Santoro (Misto – Fratelli d’Italia), Palmieri (Napoli Popolare) e Ulleto (Misto). Rosario Andreozzi (DemA) ha quindi proposto la conclusione dei lavori del Consiglio, mentre Andrea Santoro (Misto-Fratelli d’Italia) ha chiesto che venisse prima effettuata la verifica del numero legale. Constatata la presenza di 17 consiglieri, il presidente Fucito ha dichiarato sciolta la seduta.

delibera regolamento di contabilità
n. 13 emendamenti presentati dal Gruppo Movimento 5 stelle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *