Napoli chiama, ma qualcuno risponde?

Il Sindaco assente non risponde perchè pensa alla campagna elettorale in Calabria – L’inaugurazione del canile – Il trasporto scolastico fantasma per i disabili della Napoli Servizi.

Sono intervenuto in aula dopo le commemorazioni, per articolo 37 Ho parlato al sindaco “poltrona” ed agli assessori “sedia” come sempre assenti. Napoli chiama, ma qualcuno risponde?

Brambilla Sindaco in Calabria-Canile e Trasporto scolastico disabili

Ho chiesto al sindaco di dimettersi oggi stesso, di andare in Calabria e restarci fisso a fare campagna elettorale, e di essere libero di farlo. Questo fallimento amministrativo deve fermarsi, questa agonia deve finire, sono i cittadini che ne pagano la conseguenza. Ho parlato sempre con delle sedie degli 80.000 euro buttati in un progetto che prevedeva migliaia di test sierologici divisi per municipalità, con risultati mai visti e che sarebbero serviti all’amministrazione per poter poi predisporre atti amministrativi conseguenziali…Ho parlato del canile, inaugurato per l’ennesima volta in pompa magna, senza che sia chiaro chi fa cosa, chi lo gestisce, chi paga, come è governato. Spero che almeno i cani siano felici, noi mica tanto, e ci chiediamo che fine abbiano fatto i 750.000 euro di un mutuo di anni fa (1,5 miliardi delle vecchie amate lirette) per impianti sportivi che formavano un tutt’uno col progetto canile, sui quali abbiamo pagato inutilmente fior di interessi senza vedere costruito nulla.Ho parlato del trasporto scolastico per i disabili, finanziato, che Napoli Servizi non è in grado di svolgere con propri mezzi e personale, lasciando che i genitori accompagnino i figli a scuola chiedendo poi rimborso, o addirittura utilizando il servizio di un privato che si inserisce nel vuoto creato dal pubblico per svolgere il servizio a pagamento. E nessuno si indigna, ma parlano di inclusione, di sinistra, di sguardo per i deboli… MA MI FACCIA IL PIACERE!

Infine ho detto che “noi siamo altro, mettetevelo in testa fatevene una ragione, esiste un altro modo di fare politica, ed ostinatamente lo porteremo avanti fino all’ultimo giorno in cui staremo in quest’aula”.

Sono 16 minuti di passione vera, di amore per la città, di disgusto per il teatrino rappresentato anche oggi e così distante dalla vita reale, di orgoglio nel credere in un altro mondo e in un’altra politica, insomma l’orgoglio di essere movimento 5 stelle, ma mica le imitazioni di adesso, quello originale!!!!!

Report ufficio stampa

Matteo Brambilla (Movimento 5 Stelle) ha condannato il clima che si registra in Aula e l’assenza del Sindaco nella gestione dei problemi amministrativi della città. Non viene fatta nessuna discussione politica, non c’è nessun atto amministrativo da votare, sarebbe quindi opportuno che il Sindaco si dimetta per dedicarsi alla campagna elettorale in Calabria, lasciando che la città venga amministrata. Brambilla ha poi chiesto chiarimenti sullo screening effettuato in città e sul canile municipale di Via Janfolla, per il quale ha rilevato l’inadeguatezza della regolamentazione e la genericità della convenzione con l’associazione “Cave Canem”. Ha comunicato di aver segnalato la questione alla Corte dei Conti ritenendo inaccettabile lo sperpero di denaro pubblico. Ha ricordato, inoltre, il caso dei mezzi di Napoli Servizi che avrebbero dovuto svolgere il servizio di trasporto disabili che il Comune non riesce a svolgere nonostante sia obbligatorio. Brambilla ha concluso esprimendo rabbia per le condizioni in cui sono ridotti il Consiglio e la città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *