Salviamo la sartoria teatrale del maestro Canzanella

Salviamo la sartoria teatrale del maestro Canzanella Comunicato stampa del 24 febbraio 2021

Nei giorni scorsi abbiamo depositato una mozione sull’Emergenza sfratto sartoria teatrale Canzanella perchédal 1975, è la sartoria teatrale più prestigiosa di Napoli e tra le maggiori d’Italia che dà lavoro a maestranze specializzate ed è inserita nel circuito culturale e turistico della città.

A livello regionale c’è stata un’analoga mozione da parte della Consigliera M5s Marì Muscarà.

Di conseguenza la mozione presentata, sarà all’ordine del giorno e discussa nel prossimo consiglio comunale del 4 marzo p.v. impegna il Sindaco e la Giunta a:

  1. bloccare immediatamente la procedura di sfratto e ripristinare la fornitura di energia elettrica e riparare l’ascensore;
  2. regolarizzare il contratto con la Sartoria teatrale Canzanella per un periodo transitorio;
  3. adoperare tutti i mezzi possibili affinché si trovi una giusta collocazione, ricercando nel patrimonio a disposizione e di proprietà comunale, per la suddetta sartoria che non sia solo un mero deposito bensì un vero e proprio museo del teatro napoletano e dei costumi teatrali e cinematografici della sartoria Canzanella nel territorio del Comune di Napoli;
  4. prevedere, altresì, incentivare la nascita di una scuola annessa affinché l’arte sartoriale teatrale possa continuare nel tempo ed essere tramandata ai posteri per non disperdere una tradizione artigianali di eccellenza napoletana; 
  5. promuovere nel territorio comunale di competenza la creazione di un progetto valorizzazione culturale, con sartorie teatrali, laboratori e esposizioni di costumi;
  6. è necessario lavorare in sinergia con tutte le istituzioni preposte e rivolgere immediatamente un appello alla Regione Campania e al Ministero della Cultura e al Ministro del Lavoro, affinché siano messe a disposizione risorse per finanziare non solo la riqualificazione dei locali necessari da individuare, ma anche progetti di formazione di nuovi talenti e maestranze della sartoria napoletana.

Infine la mozione punta a tutelare un patrimonio della città di Napoli, attività artistica di eccellenza riconosciuta a livello mondiale e riconosciuta sul territorio.

#senzademacelafaremo

I Portavoce del Movimento 5 Stelle

Marta Matano   Matteo Brambilla

mozione depositata il 22 febbraio 2021
Identità insorgenti del 24 febbraio 2021

Comunicato ANSA del 24 febbraio 2021

Napoli: M5s, tutelare sartoria teatrale Canzanella Presentata una mozione in Consiglio Comunale (ANSA) NAPOLI, 24 FEB – Il Movimento 5 stelle in Consiglio comunale ha depositato una mozione relativa allo sfratto della sartoria teatrale storica Canzanella. La mozione sarà discussa nel prossimo Consiglio comunale fissato per il 4 marzo. “La sartoria Canzanella – ricordano i consiglieri M5s, Matteo Brambilla e Marta Matano – dal 1975 è la sartoria teatrale più prestigiosa di Napoli, tra le maggiori d’Italia che dà lavoro a maestranze specializzate ed è inserita nel circuito culturale e turistico della città”. Nella mozione il M5s impegna il sindaco, Luigi de Magistris, e la giunta a bloccare “immediatamente” la procedura di sfratto, a ripristinare la fornitura di energia elettrica e a riparare l’ascensore; a regolarizzare il contratto con la sartoria teatrale Canzanella per un periodo transitorio; ad adoperare tutti i mezzi possibili affinché si trovi “una giusta collocazione” da ricercare nel patrimonio a disposizione e di proprietà comunale per la sartoria che – sottolineano – “non sia solo un mero deposito ma un vero e proprio museo del teatro napoletano e dei costumi teatrali e cinematografici della sartoria Canzanella nel territorio comunale; a prevedere e incentivare la nascita di una scuola annessa alla sartoria” “affinché l’arte sartoriale teatrale possa continuare nel tempo ed essere tramandata ai posteri per non disperdere una tradizione artigianale di eccellenza napoletana”; a promuovere nel territorio comunale la creazione di un progetto di valorizzazione culturale, con sartorie teatrali, laboratori ed esposizioni di costumi. “E’ necessario – affermano i pentastellati – lavorare in sinergia con tutte le istituzioni preposte e rivolgere immediatamente un appello alla Regione Campania, al Ministero della Cultura e al Ministro del Lavoro affinché siano messe a disposizione risorse per finanziare non solo la riqualificazione dei locali necessari da individuare, ma anche progetti di formazione di nuovi talenti e maestranze della sartoria napoletana”. (ANSA). YKN-PO 24-FEB-21 13:31

http://mobile.marigliano.net/articolo.php?ru_id=1&sr_id=26&ar_id=64375

Un commento su “Salviamo la sartoria teatrale del maestro Canzanella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *