delibera Aree dei fabbricati

Una delibera propedeutica al bilancio, che nessuno legge mai… infatti scritta malissimo e con errori. La finanza creativa di Tremonti fa un baffo all’amministrazione di DeMa!!! Voto contrario

REPORT UFFICIO STAMPA Nel dibattito è intervenuto Matteo Brambilla (M5S) che ha evidenziato che i valori sono da tempo invariati, al contrario di come avviene in altri comuni d’Italia, un segno della incapacità della Amministrazione di realizzare quanto stabilito dagli accordi di programma che si sono susseguiti negli ultimi anni. Brambilla ha infine chiesto chiarimenti sulla definizione e sull’aggiornamento dei valori indicati in delibera considerando che non si ravvede alcuna verifica qualitativa e quantitativa nell’atto deliberativo sul quale voterà negativamente. Il vicesindaco Piscopo, nella replica, ha spiegato che non appena verranno approvati i Piani di Riqualificazione Urbana in maniera definitiva saranno rimodulate anche le tariffe.

La delibera è stata quindi approvata a maggioranza con la contrarietà del Movimento 5 Stelle, Fratelli d’Italia e Lega Salvini Napoli.

Deliberazione di G.C. n. 173 del 30.04.2021 di proposta al Consiglio avente ad oggetto: Verifica qualitativa e quantitativa delle aree e dei fabbricati da destinare alla residenza, alle attività produttive e terziarie, nonché determinazione del prezzo di cessione per ciascun tipo di area o di fabbricato che potranno essere ceduti in proprietà o in diritto di superficie ai sensi dell’articolo 172 comma 1 lett. b) del D.Lgs 267/2000 e s.m.e i. Individuazione Ambiti di intervento anno 2021. Vicesindaco: Piscopo, assessore: Clemente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *