Aumento Tariffe per le concessioni di suoli e manufatti cimiteriali.

Aumento Tariffe per le concessioni di suoli e manufatti cimiteriali.

L’ultima delibera, n. 122 del 22 marzo, è stata presentata dall’assessore Panini che ha spiegato che il ritocco delle tariffe per le concessioni di suoli e manufatti cimiteriali nasce dall’adeguamento alle tariffe che applicherà il concessionario di cimiteri periferici che ha chiesto l’adeguamento Istat.

Nel dibattito, il consigliere Brambilla (Mov.5 stelle)  ha chiesto di chiarire da quale decisione politica discenda, se non è un obbligo, l’adeguamento delle tariffe comunali a quelle del concessionario.
L’assessore Panini ha replicato facendo riferimento al regolamento di Polizia mortuaria e alla valutazione di non mantenere troppo alta la differenza tra tariffe comunali e tariffe applicate dal concessionario. Ad ulteriore chiarimento richiesto dal consigliere Coppeto, l’assessore Panini ha precisato che non può esserci un regime concorrenziale nello stesso luogo tra Comune e concessionario. La delibera è stata approvata a maggioranza (con l’astensione del presidente Fucito ed il voto contrario del Movimento 5 Stelle).

Deliberazione n. 122/19 – Proposta al Consiglio delle tariffe per le concessioni di suoli e manufatti cimiteriali. dgc_220319_0122 PROPOSTA CONSIGLIO tariffe concessioni suoli manufatti cimiteriali