Parco delle Colline, Pregiudiziale su Accordo di programma  realizzazione di una nuova porta-ponte

Comunicato stampa Pregiudiziale e voto contrario all’Accordo di programma  sulla realizzazione di una nuova porta-ponte al Parco delle colline

PREGIUDIZIALE sulla Delibera n. 199 del 17 maggio 2018 di PROPOSTA AL CONSIGLIO: avente ad oggetto: Ratifica dell’Accordo di programma, ai sensi dell’art.12 della legge della Regione Campania n. 16/2004 ss.mm.ii., sottoscritto dal Sindaco in attuazione della delibera di Giunta Comunale n. 685 del 17.11.2016, relativo alla realizzazione di una nuova porta-ponte al parco delle colline di Napoli in corrispondenza di porta Bellaria a Capodimonte.”

I Consiglieri comunali del Movimento 5 stelle Menna e Brambilla hanno  presentato una pregiudiziale alla delibera n. 199 del 17 maggio della ratifica dell’Accordo di programma sulla realizzazione di una nuova porta-ponte al Parco delle colline di Napoli perché l’atto è arrivato in consiglio privo di qualsiasi documentazione parte integrante e sostanziale per consentire l’esame.

Quest’opera è una variante urbanistica molto importante per il territorio che notoriamente è ad alto rischio idrogeologico, inoltre manca qualsiasi riferimento alla bonifica dei rifiuti nella zona e di un’indagine preliminare del rischio idrogeologico.

I consiglieri del Movimento 5 stelle se non riceveranno la documentazione richiesta esprimeranno il voto contrario alla delibera.

il Gruppo consiliare Movimento 5 Stelle

Lucia Francesca Menna e Matteo Brambilla

http://www.comune.napoli.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/1071

DEL 199 PC ratifica accordi programma DGC 685- 2016 NUOVA PORTA PONTE PARCO COLLINE

Pregiudiziale su Delibera n. 199 Accordo programma

23 maggio 2018 Il Consiglio Comunale  ha approvato un documento senza gli allegati  

Discussa infine la delibera n. Delibera di G.C. n. 199 del 17.05.2018 di proposta al Consiglio
avente ad oggetto la ratifica dell’Accordo di programma, ai sensi dell’art. 12 della legge della
Regione Campania n. 16/2004 ss.mm.ii., sottoscritto dal Sindaco in attuazione delle delibera di
Giunta Comunale n. 685 del 17.11.2016, relativo alla realizzazione di una nuova porta-ponte al
parco delle colline di Napoli in corrispondenza di porta Bellaria a Capodimonte. La delibera è
stata illustrata dall’assessore alle Politiche Urbane Carmine Piscopo, che ne ha evidenziato
l’importanza e la ricaduta per la valorizzazione ambientale e urbanistica del Parco delle colline e
del vallone San Rocco. La delibera è stata approvata all’unanimità. 
Esaurito l’ordine del giorno, la seduta di domani è stata revocata. Alla fine dei lavori

CHE NE SARA’ DI NAPOLI? IL SUD SI DIFENDE CON I FATTI E NON CON LA DEMAGOGIA

CHE NE SARA’ DI NAPOLI?

IL SUD SI DIFENDE CON I FATTI E NON CON LA DEMAGOGIA

 Dichiarazione di Francesca Menna e Matteo Brambilla

Consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle

<Il Collegio dei revisori non può esprimere un parere favorevole sul bilancio consuntivo 2017 del Comune di Napoli perché rileva una serie d’irregolarità non sanate, considerazioni, proposte, rilievi, riserve e prescrizioni come giàevidenziate reiteratamente nei precedenti pareri e relazioni. Queste le parole con le quali il Collegio dei revisori dei conti boccia il bilancio consuntivo 2017 dell’Amministrazione De Magistris>, hanno dichiarato Francesca Menna e Matteo Brambilla consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle.

 

Continua a leggere →

Come l’Amministrazione immobilizza i lavori di Commissione sulla Movida

Come l’Amministrazione immobilizza i lavori di Commissione sulla Movida

Per la seconda volta l’attività della Commissione giovani viene bloccata su lavori di mia iniziativa. Già a settembre accadde per i lavori sull’accoglienza degli studenti Erasmus. Ora per la Movida. Avevo proposto e ottenuto che la Commissione si interessasse al problema della Movida in città.

Con il Presidente Cecere (Dema) avevamo avviato un ciclo di audizioni dei comitati cittadini e avremmo continuato con quelle degli esercenti, per arrivare a una delibera di proposta consiliare a tutela degli abitanti tenuti in scacco dalla movida selvaggia e che riconoscesse e premiasse gli esercenti rispettosi.

Come a settembre fece l’Assessore Sardu, l’Assessore Clemente adesso ha iniziato a convocare a Palazzo San Giacomo gli interessati e ieri  si è recata dal Prefetto scavalcando, di fatto, la Commissione e delegittimando il faticoso lavoro che da 2 mesi si stava facendo.

L’Assessore, infatti, non è mai stata presente ai lavori di Commissione e nemmeno ha chiesto che i consiglieri comunali che stavano affrontando l’argomento fossero presenti agli incontri. Questa modalità dimostra arroganza e incapacità di misurarsi con un’opposizione che non usa i vecchi strumenti della politica ma si dimostra collaborativa e punta a lavorare davvero per la Città. Inoltre, vanificando il lavoro delle Commissioni, si dimostra incurante dell’utilizzo di denaro pubblico, se si pensa ai gettoni di presenza riconosciuti ai consiglieri per l’attività svolta in Commissione, soprattutto in un momento come questo nel quale la Città è a un passo dal dissesto.

Il Sindaco de Magistris che chiede collaborazione e convergenza sui temi, dovrebbe guardare cosa accade in casa sua, come si comportano gli assessori che non sanno collaborare e che entrano a gamba tesa scavalcando i lavori di Commissione e delegittimando le funzioni del Consiglio Comunale.

Collaborare e confrontarsi con le opposizioni significa fare un cambio di paradigma, pensare al bene dei cittadini prima che al proprio ruolo e alla propria visibilità. 

Francesca Menna 

Portavoce del Movimento 5 stelle al Consiglio Comunale 

http://www.ottopagine.it/na/cronaca/158455/movida-dal-primo-giugno-la-nuova-ordinanza-anti-caos.shtml