Brambilla (M5s) No COSAP No Party

intervento del portavoce Matteo Brambilla (M5s) Delibera n.334

Sindaco, davvero, il prossimo anno l’aperol spritz aboliamolo!!! o pensa veramente che sia un evento “di interesse pubblico” tale da avere esenzione quasi totale della tassa occupazione suolo pubblico? loro festeggiano con l’aperitivo e io, e noi PAGHIAMO!!!

 

La ratifica della delibera di G.C. n.334/2018, assunta con i poteri del Consiglio, è stata illustrata dall’assessore Panini che ha spiegato che si tratta di una variazione al bilancio con l’istituzione di un nuovo capitolo di entrata in conseguenza di un emendamento votato dal Consiglio in sede di esame del regolamento sull’occupazione di suolo pubblico.

Nel dibattito sono intervenuti i consiglieri Brambilla (Movimento 5 Stelle) che ha chiesto cil motivo per cui si arriva con procedura di urgenza alla ratifica di un provvedimento che doveva essere approvato entro giugno, e contestato le esenzioni dalla Cosap per manifestazioni improprie, come quella di una bevanda alcoolica sul Lungomare,Moretto (Prima Napoli), che ha contestato le esenzioni concesse per manifestazioni commerciali che non prevedono neanche forme di sconto sociale per cittadini bisognosi ai quali l’amministrazione non dedica alcuna attenzione.

Dopo la replica dell’assessore Panini, che ha sostenuto l’incidenza positiva, conti alla mano, di questi eventi sullo sviluppo turistico, la delibera è stata approvata con appello nominale con 27 sì e 3 no (contrari i consiglieri Moretto, Palmieri e Santoro).

Ratifica Delibera di G.C. n.334 del 04.07.2018 con i poteri ex art. 52 comma 4 e art. 175 comma 4 TUEL – Variazione al Bilancio comunale adottato dal C.C. n. 30 del 23 aprile 2018 e istituzione di un nuovo capitolo di entrata. Assessore: Panini Approvata a maggioranza con 27 sì 3 no

DGC 334 04.07.2018 VarBil ENTRATA variaz COSAP

ParereRevis DGC 334 _4.07.2018

Casa del Cinema, Matano (M5s) Servizio a domanda individuale (delibera n. 301)

Casa del Cinema intervento della Portavoce Marta Matano (M5s)

Matano (Movimento 5 Stelle) ha ricordato che per la Casa del Cinema era prevista l’istituzione di un servizio a domanda individuale e, nel merito, la diversa distribuzione delle risorse che ammontano a circa 70mila euro. Consiglio Comunale 6 agosto 2018

Ratifica Delibera di G.C. n.301 del 21.06.2018 con i poteri del Consiglio comunale, ai sensi degli art. 42 comma 4 e 175 comma 4 del Dlgs. 267/2000 e ss.mm.ii., proporre alcune variazioni al bilancio di previsione 2018/2020, annualità 2018 parte spesa. Assessore: Daniele    APPROVATA A MAGGIORANZA

DGC 301 21.06.2018 VariazBil 2018 parte spesa

Parere CollRevis DGC 301 21.06.2018

Illustrata dall’assessore alla Cultura Daniele, la delibera n.301/2018 adottata dalla Giunta con i poteri del Consiglio, la delibera propone, come spiegato dall’assessore, alcune variazioni nelle previsioni, ad esempio, dalla voce programmazione culturale a quella che consente miglioramenti alla struttura del Pan che ospiterà importanti mostre di carattere internazionale, l’acquisto materiali per la Casa del Cinema, un piccolo finanziamento per la meritoria opera svolta dall’Orchestra Scarlatti.

Sono intervenuti i consiglieri: Matano (Movimento 5 Stelle) che ha ricordato che per la Casa del Cinema era prevista l’istituzione di un servizio a domanda individuale e, nel merito, la diversa distribuzione delle risorse che ammontano a circa 70mila euro;

Coccia (Napoli in Comune a Sinistra) che ha invece sostenuto la necessità di intensificare il finanziamento per queste istituzioni anche per le molte produzioni cinematografiche in corso in città;

Moretto (Prima Napoli) che ha sostenuto che un Comune in predissesto non può aggravare le spese ma, anzi, deve mettere a reddito i propri beni, ed ha chiesto come mai il servizio a domanda individuale non sia stato ancora istituito.

Nella replica, l’assessore Daniele ha spiegato che per un anno la Casa del Cinema è gestita come sperimentazione, che le produzioni ospitate nella Casa corrispondono alla città oneri anche in termini di prestazioni e servizi e che la cultura, in generale, non è un costo per la città ma una importante leva economica e di promozione.

Dopo un intervento del consigliere Brambilla (Movimento 5 Stelle), che ha ribadito il voto contrario alla delibera e contestato le modalità con cui si spendono le risorse della tassa di soggiorno, la delibera è stata approvata a maggioranza con il voto contrario delle opposizioni e l’astensione del presidente Fucito.

Matano (M5) risponde a Coccia su apertura domenicale musei

Durante il Consiglio comunale del 6 agosto la Consigliera Coccia voleva che sottoscrivessi un suo Odg per protestare contro il Ministro Bonisoli, sostenendo che il Ministro volesse abolire le domeniche gratuite nei Musei. Quando le ho detto che non avrei firmato, motivando la decisione e dicendole che il Ministro non vuole affatto abolire la gratuità anzi vuole fare esattamente l’opposto, la Consigliera ha deciso di attaccarmi durante il Consiglio insinuando che io non abbia preso questa decisione liberamente, parlando del fantasma del centralismo burocratico che si aggira per l’Europa e che noi M5S abbiamo messo un veto antidemocratico.

Questo il video della mia risposta.  Marta Matano portavoce Movimento 5 stelle

Questo è l’ordine del giorno non firmato dal Gruppo consiliare M5s  

  6.08.2018 ODG Coccia – ministro cultura MUSEI accesso gratis

Articolo Cronache di NApoli del 7 agosto 2018  Domeniche al museo scontro in Assise MAtano replica