Piazza del Plebiscito, interrogazione sulle griglie di aereazione della Linea 6

I portavoce al Consiglio Comunale del Movimento 5 stelle Matteo Brambilla e Marta Matano hanno protocollato l’interrogazione a risposta scritta sulla Collocazione di griglie delle gallerie di aereazione della linea 6 della Metropolitana si chiede di sapere:

– quali sono le reali motivazioni che hanno indotto le reali motivazioni che hanno indotto il Comune di Napoli ad autorizzare la collocazione di griglie delle gallerie di areazione della Linea 6 – quali documenti sono stati prodotti al Comune ed alla Sovrintendenza tali da indurre ad autorizzare – anche se in via provvisoria per ciò che attiene la Soprintendenza – i lavori per la realizzazione delle griglie in parola;   

– nell’ipotesi – anche dall’esame della documentazione a supporto – non sussistano delle congrue motivazioni a supporto dell’autorizzazione dei lavori sopra richiamati, quali iniziative questa Amministrazione intenda intraprendere al fine di assicurare la necessaria ed indispensabile tutela di tale bene culturale rappresentato da Piazza del Plebiscito. Se, nelle more della definizione di quanto sopra illustrato e per la tutela del bene e non provocare allo stesso ulteriori danni, appare opportuno procedere ad una sospensione dei lavori e a convocazioni costanti della competente Commissione Mobilità (già prevista una seduta per il 16 ottobre) per la disamina di tutte le variabili e la individuazione della soluzione più opportuna.

I portavoce del Gruppo Consiliare del Gruppo M5s

Marta Matano   Matteo Brambilla

trasmissione interrogazione griglie Linea 6 Metro

10 ottobre Metro 6 aNSALDO DISPONIBILE PER GRIGLIE MENO INVASIVE A pLEBISCITO E vILLA

10 ottobre Metro 6 griglie così è stravolta la visione originale della Piazza (1)

10 ottobre Metro 6 i comitati si rivolgono a Unescoe dossier anche su San Carlo (1)

Grate P.zza Plebiscito

 

Linea 6, lunedì notte al via il cantiere a Piazza del Plebiscito

MATANO (M5S), turismo e utilizzazione dell’imposta di soggiorno

Matano portavoce del Movimento 5 stelle sul turismo e imposta di soggiorno.

Oggi, su richiesta del M5S, in commissione Cultura abbiamo parlato dei flussi turistici e dell’utilizzazione dell’imposta di soggiorno.
Sugli aspetti relativi alle politiche per il turismo in città ho osservato che innanzitutto c’è un problema organizzativo: l’assenza di servizi per i turisti, a partire dagli infopoint, impone di concertare con gli altri soggetti, dai tour operator all’Autorità portuale e all’Aeroporto, iniziative concrete; occorre inoltre dare seguito alla volontà espressa di dar vita al DMO, cioè a Destination Management Organization, per determinare un vero flusso turistico di qualità.

C’è poi il problema dell’utilizzazione delle entrate derivanti dall’imposta di soggiorno che devono essere utilizzate per il turismo, non solo, ma anche per la manutenzione dei beni culturali e per il trasporto pubblico; si registra, invece, il finanziamento per la Casa del cinema, che invece dovrebbe sostenersi con le tariffe per i servizi a domanda individuale, e resta del tutto oscuro l’effettivo utilizzo delle risorse stanziate in bilancio, sempre dalle entrate dell’imposta di soggiorno, per il verde pubblico ed i parchi. E’ stato anche affrontato il tema della Festa dei Gigli di Barra che dopo 196 anni non ha ancora avuto il sostegno del Comune di Napoli, presto si farà una commissione tematica al riguardo. Tale evento potrebbe essere un volano di sviluppo per un territorio martoriato della periferia est e potrebbe innescare un circolo virtuoso di valore positivo.

17.09..2018_richiesta commiss. Cultura x Imposta di soggiorno

Brambilla (M5s) No COSAP No Party

intervento del portavoce Matteo Brambilla (M5s) Delibera n.334

Sindaco, davvero, il prossimo anno l’aperol spritz aboliamolo!!! o pensa veramente che sia un evento “di interesse pubblico” tale da avere esenzione quasi totale della tassa occupazione suolo pubblico? loro festeggiano con l’aperitivo e io, e noi PAGHIAMO!!!

 

La ratifica della delibera di G.C. n.334/2018, assunta con i poteri del Consiglio, è stata illustrata dall’assessore Panini che ha spiegato che si tratta di una variazione al bilancio con l’istituzione di un nuovo capitolo di entrata in conseguenza di un emendamento votato dal Consiglio in sede di esame del regolamento sull’occupazione di suolo pubblico.

Nel dibattito sono intervenuti i consiglieri Brambilla (Movimento 5 Stelle) che ha chiesto cil motivo per cui si arriva con procedura di urgenza alla ratifica di un provvedimento che doveva essere approvato entro giugno, e contestato le esenzioni dalla Cosap per manifestazioni improprie, come quella di una bevanda alcoolica sul Lungomare,Moretto (Prima Napoli), che ha contestato le esenzioni concesse per manifestazioni commerciali che non prevedono neanche forme di sconto sociale per cittadini bisognosi ai quali l’amministrazione non dedica alcuna attenzione.

Dopo la replica dell’assessore Panini, che ha sostenuto l’incidenza positiva, conti alla mano, di questi eventi sullo sviluppo turistico, la delibera è stata approvata con appello nominale con 27 sì e 3 no (contrari i consiglieri Moretto, Palmieri e Santoro).

Ratifica Delibera di G.C. n.334 del 04.07.2018 con i poteri ex art. 52 comma 4 e art. 175 comma 4 TUEL – Variazione al Bilancio comunale adottato dal C.C. n. 30 del 23 aprile 2018 e istituzione di un nuovo capitolo di entrata. Assessore: Panini Approvata a maggioranza con 27 sì 3 no

DGC 334 04.07.2018 VarBil ENTRATA variaz COSAP

ParereRevis DGC 334 _4.07.2018