DEBITI FUORI BILANCIO, come una tegola sui cittadini.

Comunicato stampa del 12 luglio 2017

180 milioni di debiti fuori bilancio

La negligenza che cade come una tegola sui cittadini.

Il Movimento 5 stelle ha presentato una Pregiudiziale alla delibera di riconoscimento della legittimità dei debiti fuori bilancio dal 1 settembre 2015 al 31 dicembre 2017 perché il riconoscimento dei debiti è avvenuto con un grande ritardo non mettendo in condizione la Corte dei Conti di capire il reale stato di salute della casse del Comune di Napoli.

Questa violazione dei termini rappresenta una grave situazione di squilibrio gestionale che determina un aumento degli interessi e del debito complessivo dell’ente e di un rinvio dei pagamenti.

Il motivo del mancato riconoscimento dei debiti fuori bilancio nel corso del 2016 è inspiegabile, come nel caso degli oneri  per lo smaltimento rifiuti per ben  66 milioni di euro dall’anno 2010 al 2012 dovuti  alla Protezione civile, non avendoli inseriti nel “piano di rientro”. Non ha consentito di utilizzare il decreto Monti n. 35/2013 che avrebbe permesso il pagamento immediato tramite il mutuo della Cassa DD.PP.

Francesca Menna

Gruppo MoVimento 5 stelle

P.S. la delibera dell’importo totale di 180 milioni di euro è stata approvata con 21 voti favorevoli – 2 voti contrari  e 1 astenuto

pregiudiziale su riconoscimento DFB 2015-2016 non fatto nel 2017

la delibera dgc_250517_0276   e la relazione  Relazione illustrativa DFB_276_2017

da leggere la parte finale del parere dei revisori  parere revisori delibera n. 276 DFB

rassegna stampa del 12 luglio 2017

12 luglio DFB in Consiglio

12 luglio la COrte convoca la giunta sui debiti

DEBITO CONSORZIO CR8, PREGIUDIZIALE DEL MOVIMENTO 5 STELLE

COMUNICATO STAMPA

Il Movimento 5 stelle ha presentato una  Pregiudiziale sulla delibera di riconoscimento della legittimità del debito fuori bilancio Consorzio CR8 perché il riconoscimento del debito era dovuto immediatamente dopo la sentenza di Corte d’Appello di Napoli Sez. I Bis n. 39 depositata l’8 gennaio 2016.

L’Avvocatura Comunale in data 3 maggio 2016 consigliava di attuare un accordo transattivo di circa 20 milioni di euro che avrebbe evitato il rischio della paralisi dei servizi comunali per questo andava immediatamente riconosciuto !

Si è costituita così una evidente responsabilità degli uffici e degli amministratori preposti determinando un aumento del debito di circa 2,5 milioni  di euro in questo anno e mezzo che avrebbero potuto essere risparmiati e probabilmente utilizzati per altre spese urgenti quali per esempio il reintegro al servizio dei lavoratori OSA che oggi esasperati hanno occupato il Consiglio comunale.

Il Presidente del Gruppo Consiliare MoVimento 5 stelle

Francesca Menna

qui la pregiudiziale 11 LUGLIO PREGIUDIZIALE delib Consorzio CR8

La consigliera Menna (Movimento 5 Stelle) ha illustrato la questione pregiudiziale ai sensi dell’art. 41 del Regolamento interno, sottolineando che il pagamento della somma in oggetto deriva da un provvedimento giudiziario e, pertanto, avrebbe dovuto seguire la procedura prevista per i debiti fuori bilancio e non quella individuata e poi seguita dagli uffici e dall’Amministrazione. La pregiudiziale, votata per appello nominale, è stata respinta con 21 voti contrari, 11 favorevoli e un’astensione.

qui la delibera DGC 348 28.06.2017 Ricon.DFB consorzio CR8

qui il parere dei Revisori Parere Coll.Rev.Co. DGC 348 28.06.2017

qui accordo transattivo con il CR8 dgc_110417_0186 pignoramento CR8

Consiglio comunale sospeso per la protesta degli operatori Osa

http://video.repubblica.it/edizione/napoli/napoli-consiglio-comunale-sospeso-per-la-protesta-degli-operatori-osa/280708/281292

Dopo un lungo dibattito e l’approvazione di un emendamento, la delibera è stata approvata con 22 voti favorevoli dalla sola maggioranza presente.

http://www.ilmattino.it/napoli/politica/consorzio_cr8_consiglio_comunale_approva_il_pagamento_di_18_milioni_napoli-2556296.html

 

Un’altra scuola rischia la chiusura a Napoli, è il Caracciolo nella Sanità – Interrogazione M5S

M5S – “L’Istituto professionale Caracciolo-Salvator Rosa del rione Sanità di Napoli, inizialmente accorpato all’Istituto Isabella d’Este, sembra andare inesorabilmente incontro alla chiusura, nel silenzio generale, per la progressiva riduzione delle iscrizioni.

L’accorpamento è avvenuto proprio nel momento di maggior crescita delle iscrizioni in Continua a leggere →