#SFIDUCIA AL PRESIDENTE X MUNICIPALITA’, IL FALLIMENTO è TUTTO POLITICO

#SFIDUCIA al Presidente della X Municipalità: i numeri traballano ma tengono, il fallimento è tutto politico – report portavoce Stefano Capizzi M5SMaestro Salvatore Morra

Nel corso del Consiglio municipale del 21/09, abbiamo come M5S convintamente votato la mozione di sfiducia (poi non passata, sebbene la maggioranza abbia perso 2 elementi) presentata nei confronti del Presidente Diego Civitillo il quale, a nostro giudizio, si è reso colpevole di una gestione che sta ricalcando nella forma e nella sostanza quelle del passato, senza dare lo scossone necessario a “rianimare” un Ente ormai in piena agonia.

Alle indubbie carenze endemiche del sistema (denunciate dal M5S in conferenza stampa a luglio), la Giunta arancione non è stata capace di contrapporre un forte indirizzo politico-amministrativo, anche di dissenso verso i numerosi “schiaffi” (su bilancio, Parco Robinson, c.d. Movida selvaggia, aumenti dei mezzi pubblici, sullo stesso “Accordo Bagnoli”, ecc.) subiti per mano del Comune centrale.

L’indifferenza e l’apatia, ormai strutturali, hanno condotto ad una stagione politica di ossequio alle direttive di Palazzo San Giacomo e di disarmante pochezza rispetto ai problemi concreti dei cittadini (decoro e igiene urbana, sicurezza, viabilità, spazi per i giovani, ecc.).

A ciò va sommata l’instabilità di una maggioranza a dir poco eterogenea, che non ha apportato rinnovamento alla classe politica e non è riuscita a mettere assieme un’idea comune del futuro del territorio.

Peraltro, nello svolgimento stesso del processo che ha portato al voto di sfiducia, un grave atto è stato compiuto dalla maggioranza con la posticipazione (a nostro avviso viziata e per la quale abbiamo prodotto apposita diffida all’annullamento) del voto stesso, svoltosi a due settimane dall’inizio della discussione.

Come M5S abbiamo, in quella sede, ribadito tutti i motivi illustrati poc’anzi e ribadito la nostra posizione di ferma sfiducia, una sfiducia che tuttavia non arresta le nostre attività e le nostre battaglie.

Avanti tutta!