RIFIUTI, a Napoli è emergenza ? perchè si ferma la differenziata se si ferma l’inceneritore ?

RIFIUTI a Napoli è emergenza?

i nostri amministratori sostengono che non c’è nessuna emergenza rifiuti.

Da queste foto mandate da attivisti della sesta, nona e decima municipalità si direbbe il contrario. O i cittadini non sanno più vedere coi loro occhi la REALTA’? Oppure qualcuno ha perso il contatto con questa realtà.

Una domanda a sindaco, assessore e amministratore di Asia:

perchè si ferma la differenziata se si ferma l’inceneritore?

QUALE E’ IL NESSO?   Vogliamo delle risposte.

Matteo Brambilla portavoce al Consiglio comunale M5s

#IOMIRIFIUTO #ASIA #COMUNEDINAPOLI #RACCOLTADIFFERENZIATA

 

 

Rassegna stampa degli ultimi giorni

28 aprile RIFIUTI Napoli rischia ancora

27 aprile flop rifiuti e normalità mai raggiunta

29 aprile Rifiuti da Napoli riparte la nave carica

29 aprile NApoli incubo rifiuti

1 maggio RIFIUTI, raccolta a rilento cumuli via Marina e Quartieri spagn

04 maggio Rifiuti A2A avviso ignorato il Comune sapeva del blocco

04 maggio ASIA ammette emergenza rifiuti

04 maggio Crisi rifiuti Dema smentito se manca il coraggio delle scelte

04 maggio sito di stocaggio pieno e riciclo a rischio

5 maggio Rifiuti Ortolani differenziare è la vera alternativa

5 maggio Rifiuti IAcotucci Asia ma non chiamiamola emergenza

5 Maggio Rifiuti Pianura situazione al limite

5 maggio Rifiuti slalom dei turisti a Piazza Dante

 

Bagnoli, Video della Conferenza Stampa M5S sull’accordo  BAGNOLI

Martedì 25 luglio 2017 alle ore 10.00

conferenza stampa del Movimento 5 stelle  per illustrare le criticità e le mancanze dell’accordo interistituzionale su Bagnoli firmato nei giorni scorsi dal sindaco di Napoli, dal presidente della Regione Campania e dal governo.

Sono intervenuti

I portavoce parlamentari Roberto Fico e Paola Nugnes 

I portavoce Comunali Matteo Brambilla e Francesca Menna

I portavoce della X Municipalità  Salvatore Morra e Stefano Capizzi

 

Bagnoli, M5S e opposizioni disertano consiglio del 24 luglio 2017

Il Movimento 5 stelle non parteciperà al Consiglio comunale su Bagnoli

Come già denunciato durante il consiglio del 18 luglio 2017 dai consiglieri comunali del MoVimento 5 Stelle Francesca Menna e Matteo Brambilla e i portavoce della X Municipalità Salvatore Morra e Stefano Capizzi. : “Il sindaco de Magistris  ha firmato l’accordo interistituzionale per Bagnoli senza che il Consiglio comunale e le commissioni competenti siano state messe in condizioni di conoscerne i contenuti e di condividere un passaggio così importante per la città. È assurdo che si sia saputo qualcosa solo dagli organi di stampa e che si bypassino in questo modo gli organi rappresentativi della cittadinanza, limitandosi a richiedere di dedicare un’assemblea monotematica alla questione ma solo dopo la firma dell’intesa. È un modo di procedere irragionevole e irrispettoso nei confronti dell’istituzione consiliare e dei cittadini. Se ci fosse stata la volontà, il sindaco e la giunta avrebbero potuto in un anno procedere di pari passo con il Consiglio e lavorare insieme a una visione della città che deve partire dall’ascolto della cittadinanza e del territorio. Il sindaco, inoltre, fa passare per una vittoria quella che in realtà è una resa per il territorio. L’articolo 33 dello “Sblocca Italia” resta, infatti, invariato: gli enti locali continueranno a essere esautorati dalla possibilità di far sentire la propria voce sul futuro del proprio territorio e per noi è inaccettabile. Bagnoli va restituita ai cittadini che devono poter partecipare attivamente alle scelte urbanistiche che li riguardano da vicino”,

CONSIGLIO MONOTEMATICO BAGNOLI M5s NON CI STA : QUI L’INTERVENTO DI Francesca Menna del 18 luglio

“I gruppi consiliari di opposizione, unitamente, hanno assunto la decisione di non partecipare al Consiglio comunale di lunedì 24 con all’odg l’informativa del Sindaco sull’accordo sottoscritto su Bagnoli. Intendiamo sottrarci alla farsa messa in scena da un sindaco che, prima firma gli accordi ignorando del tutto il ruolo e le funzioni del consiglio e poi, solo a scelte compiute, convoca l’assemblea cittadina per un’informativa”.

Così in una nota congiunta i gruppi di opposizione in Consiglio comunale a Napoli Pd, FI, M5S, Prima Napoli, Napoli Popolare.

“Lunedì scorso, solo dopo aver presentato alla stampa i contenuti dell’accordo, l’amministrazione ha ritenuto opportuno inviare documenti e materiali ai gruppi consiliari. Questo a dimostrazione di quanto sia il rispetto che il Sindaco e la sua giunta riservano all’intero Consiglio comunale. Ci saremmo, a dire il vero, aspettati dalla stessa maggioranza o almeno dal Presidente del Consiglio la stigmatizzazione di questo comportamento”.

Secondo i consiglieri comunali di opposizione «è evidente che il sindaco ha bisogno di rispondere del suo altalenante comportamento e delle sue continue piroette dinanzi alla sua maggioranza. Noi, semplicemente, ci rifiutiamo di prestarci a questo giochino fatto di farse sulla pelle del Consiglio e prima ancora della città. Lunedì, alle ore 10.30, spiegheremo alla stampa le nostre motivazioni», concludono.

Consiglio comunale su Bagnoli: Pd, Forza Italia e M5S in rivolta

http://www.ilmattino.it/napoli/politica/napoli_consiglio_comunale_bagnoli-2578825.html

Bagnoli, opposizioni disertano consiglio

http://www.ansa.it/campania/notizie/2017/07/23/bagnoli-opposizioni-disertano-consiglio_769d4c97-c80b-4156-aad0-1f2151dbf911.html

BAGNOLI: NOI NON CI FIDIAMO