RENDICONTO 2017, pubblicato sull’albo pretorio del 3 maggio

AGGIORNATO  –  La Giunta de Magistris ha approvato la deliberazione di proposta al Consiglio Comunale per l’approvazione del Rendiconto della gestione 2017

Il Rendiconto 2017 evidenzia un maggior disavanzo di 12 milioni di euro circa rispetto al trend previsto nel Piano di Riequilibrio.
L’Amministrazione, contestualmente all’approvazione del Rendiconto 2017, ha assunto provvedimenti per coprire questo ulteriore onere nel bilancio 2018/2020.

Delibera n. 179 del 27 aprile 2018 PROPOSTA AL CONSIGLIO – Approvazione del rendiconto per la gestione finanziaria 2017. Verifica in ordine al disavanzo di amministrazione applicato al bilancio di previsione 2018/202o e conseguente piano di rientro ex art. 188 del D.Lgs. 267/2000.

dgc_270418_0179

All_001_a_100

All_101_a_200 (1)

All_201_a_300

All_301_a_400

All_401_a_500

All_501_a_569

Seguirà aggiornamento con la pubblicazione del parere dei revisori dei conti

Delibera n. 170 del 20 aprile 2018 : “Riedizione del riaccertamento straordinario dei residui ex art. 3 comma 7 D.Lgs. 118/2011, quale misura correttiva ai sensi dell’articolo 148 – bis del D.lgs. 267/2000, in attuazione di quanto disposto dalla Corte dei Conti, Sezione Regionale di Controllo per la Campania, con la deliberazione n. 240/2017/PRSP del 16/10/2017.”

dgc_200418_0170 Riedizione straordinaria Corte Conti

Delibera n. 176  del 27 aprile 2018 :Riaccertamento ordinario dei residui ai fini della formazione del rendiconto 2017 – variazione agli stanziamenti del fondo pluriennale vincolato e agli stanziamenti correlati del bilancio vigente, necessarie alla reimputazione delle entrate e delle spese riaccertate ài sensi dell’art. 3, comma 4, del D.Lgs. n. 118/2011.”

dgc_270418_0176 riaccertamento ordinario rendiconto 2017

Rassegna stampa sul rendiconto 2017 

Bilancio sofferto pressing su Roma

ok al Rendiconto ora legge speciale, a rschio i diritti

Rendiconto 2017 Napoli approva

Rendiconto 2017 disavanzo di 12 milioni rispetto al piano riequilibrio

 

 

 

 

 

BILANCIO DI PREVISIONE 2018-2020 : i nostri risultati

Dopo più di 20 ore di lavoro il Consiglio comunale ha approvato questa notte il Documento Unico di Programmazione e il bilancio di previsione 2018/2020.

Abbiamo cercato di essere come sempre un’opposizione dialogante e costruttiva, e sono contenta di alcuni importanti risultati raggiunti.

Siamo riusciti a richiamare l’attenzione dell’Amministrazione sull’urgenza dell’applicazione della legge sul testamento biologico, approvata alla fine della scorsa legislatura. E’ una norma di grande civiltà, che contiene disposizioni fondamentali per la tutela del diritto alla vita, alla salute, alla dignità e all’autodeterminazione della persona, compreso il diritto alla terapia del dolore, nella nostra città sempre più difficile da garantire con la recente chiusura di presidi ospedalieri dedicati.
L’Amministrazione si è impegnata a organizzare nel più breve tempo possibile le procedure utili alla ricezione delle disposizioni anticipate di trattamento sanitario, che i cittadini hanno oggi la possibilità di depositare in previsione di una futura incapacità di autodeterminarsi.

Abbiamo chiesto che fossero sottratti dal processo di dismissione del patrimonio comunale immobili di particolare valore storico o simbolico, con una funzione strategica o di aggregazione sociale, preferendo alla vendita iniziative volte al ripristino e alla valorizzazione.
Con un ordine del giorno si è approvata la sospensione della pre-asta dell’ex convitto delle Monachelle di Pozzuoli, attorno al quale sarà costruito un tavolo tecnico tra Comune di Napoli, Comune di Pozzuoli, Città Metropolitana, associazioni e cittadini per progettare una destinazione di utilità sociale e garantire un valore economico del bene. Ordine del giorno che ho firmato insieme ai consiglieri di Dema Bismuto e Felaco, a conferma della disponibilità alla convergenza sui temi che da sempre affermiamo e pratichiamo in tutti i livelli istituzionali, specie sui temi a noi particolarmente cari come la tutela e la valorizzazione dei beni comuni, andando oltre gli schieramenti e i pregiudizi ideologici quando è prevalente l’interesse delle persone e della comunità.

Con diverso ordine del giorno abbiamo ottenuto gli stanziamenti necessari per le attività di prevenzione e sanificazione su tutto il territorio della città, grazie ai quali si potranno effettuare gli interventi di deblattizzazione e derattizzazione a tutela dell’igiene e della salute dei napoletani.
Analogamente, l’Amministrazione si è impegnata a destinare fondi al ripristino degli ascensori del mercatino rionale Canzanella nella Municipalità Bagnoli Fuorigrotta, così come chiedevano da tempo gli abitanti del quartiere e i consiglieri municipali. Un intervento puntuale e mirato il cui ritardo ha creato un enorme disagio quotidiano ai numerosi residenti del quartiere, e che finalmente potrà essere realizzato.
Lucia Francesca Menna
Portavoce del Movimento 5 stelle

Bilancio, Menna (M5s) mozione sull’igiene urbana e intervento sul DUP e sul Bilancio 2017 – 2019 (video)

Francesca Menna (Movimento 5 Stelle), se è vero che politiche malsane e liberiste hanno prodotto danni, occorre cambiare il paradigma, non incentrare tutto sulle risorse economiche e cominciare a considerare il valore delle persone, prestando attenzione ai dipendenti, che non sono macchine, al reperimento di nuove risorse, ad esempio per la sicurezza, evitando di vendere gioielli come Palazzo Fuga che ha grande valore simbolico.

approvata la mozione a firma Menna (Mov. 5 Stelle) per la Richiesta di impiegare le risorse necessarie da prelevare dalla Missione 9 o da altro Capitolo per l’applicazione di misure di controllo e prevenzione della presenza di infestanti nocivi (popolazione di blatte ratti topi ed altri insetti)

Mozione Igiene urbana

Francesca Menna sulla decisione di presentare da parte delle opposizioni alcune mozioni