AGGIORNAMENTO Bagnoli interrogazione M5s sul decoro urbano e incolumità cittadini

AGGIORNAMENTO 10 DICEMBRE 2018 – RISCONTRO INTERROGAZIONE DAI SERVIZI FINANZIARI   RAGIONIERE GENERALE E SERVIZIO BILANCIO

10.12.2018 Riscontro Interr Scarsa Pulizia Pericolo Via Pozzuoli

I portavoce del Gruppo consiliare del Movimento 5 stelle Matteo  Brambilla e Marta Matano hanno presentato oggi 9 novembre 2018 un’interrogazione a risposta scritta al Sindaco di Napoli  avente ad oggetto : “Decoro urbano e incolumità per i cittadini di Napoli e in particolare di  Bagnoli nel tratto di strada di Via di Pozzuoli che va dalla zona “Dazio” a Piazza Bagnoli.”

Premesso che:  

gli interventi di manutenzione e pulizia delle strade comunali, in particolare di quelle più periferiche, appaiono sempre di più difficile realizzazione, sia per la carenza di personale che di risorse finanziarie adeguate;

che a tali difficoltà si accompagna anche una organizzazione territoriale degli interventi che non appare in linea con le necessità di tutto il territorio comunale;

i cittadini  di Bagnoli e i consiglieri del  Gruppo Movimento 5 stelle hanno segnalato in data 3 novembre 2018 tramite PEC al Presidente della Municipalità 10 Bagnoli – Fuorigrotta una situazione di grave carenza di decoro urbano, incuria e pericoli per l’incolumità pubblica nel tratto di strada di Via di Pozzuoli che va dalla zona “Dazio” a Piazza Bagnoli;

In particolare sono stati segnalati:

  • Marciapiedi impraticabili a causa della pavimentazione dissestata o mancante, di pali e paletti divelti vari che ostacolano il passaggio ai pedoni, inferriate di protezione mancanti;

  • Tombino pericoloso senza protezione antistante stazionamento bus della zona “Dazio”.

  • rifiuti di vario genere sui marciapiedi, sugli scogli e sul tratto di spiaggia antistante l’Istituto Rossini;

  • numerose caditoie occluse su tutto il tratto della via dal quale derivano episodi di allagamento della zona con gravi disagi per i cittadini;

Considerato

Che le condizioni di Via di Pozzuoli che va dalla zona “Dazio” a Piazza Bagnoli, sotto il profilo dell’igiene ambientale, non appaiono tali da garantire la sicurezza dei cittadini in relazione alla salubrità dell’ambiente in cui vivono;

Che inoltre non si rilevano, da un considerevole lasso di tempo, interventi tesi a migliorare le condizioni igienico-sanitarie della predetta strada;

Visto Il grave stato di degrado urbano della stragrande  maggioranza delle strade periferiche della città di Napoli;

SI CHIEDE  di conoscere

  • quali siano le urgenti iniziative intenda assumere l’Amministrazione per assicurare le condizioni igienico-sanitarie e di pulizia e per eliminare i pericoli segnalati alla Via di Pozzuoli che va dalla zona “Dazio” a Piazza Bagnoli;

  • quali sono i fondi previsti per la manutenzione ordinaria e straordinaria nel Bilancio di Previsione oppure e se sono stati previsti ulteriori stanziamenti nel Bilancio 2018/2020 per ripristinare, con la massima urgenza, il decoro e la salubrità dei luoghi, la messa in sicurezza.

I Portavoce Comunali del  Gruppo Consiliare Movimento 5 Stelle

Matteo Brambilla                                  Marta Matano

 

Interrogazione a risposta scritta 9 nov. 18 Decoro urbano cittadini Bagnoli

Segnalazione dei Portavoce M5s  Stefano Capizzi e Salvatore Morra al Presidente  X Municipalità

segnalazione alla x municipalità_via di Pozzuoli

DECORO URBANO DAY ZONA DAZIO BAGNOLI

DECORO URBANO DAY ZONA PIAZZA BAGNOLI 

 

Interrogazione : Controllo ed eliminazione dei blatteroidi

n-899839-del-14-11-2016-blatte

foto-menna

Oggi 14 novembre 2016 

Lucia Francesca Menna Consigliere comunale del Movimento 5 stelle ha presentato la seguente Interrogazione sul Controllo ed eliminazione dei blatteroidi nella città di Napoli

Per liberare la città di Napoli dalle blatte in estate bisogna fare un’azione di disinfezione integrata su tutto il ciclo vitale dell’insetto. 

Siamo già in ritardo per liberarci delle uova deposte per ottenere risultati efficaci. 

chiedo 

  1. di impegnarsi ad effettuare un piano di deblattizzazione a partire  nel periodo in cui le blatte sono allo stadio larvale, ossia subito dopo la schiusa delle uova e di iniziarlo immediatamente perché avrebbe dovuto essere eseguito già dal mese di settembre;
  2. di volere provvedere alla pulizia di caditoie e tombini che risultano essere luoghi privilegiati alla riproduzione dell’insetto e quindi vanno considerati come serbatoi di infezioni;
  3. di mettete in piedi tutti i procedimenti necessari affinché i luoghi siano mantenuti puliti successivamente all’azione soprattutto in quegli spazi dove vengono depositi rifiuti umidi della ristorazione e dei mercati.n-899839-del-14-11-2016-blatte_pagina_1

n-899839-del-14-11-2016-blatte_pagina_2n-899839-del-14-11-2016-blatte_pagina_3

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

caditoia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pulizia delle Caditoie e la crisi del Comune di Napoli