CLET ABRAHAM A NAPOLI. SALVATE LE OPERE!

20140608-005447.jpg

Quando un artista del calibro di Clet Abraham sceglie Napoli (dopo Valencia, Parigi, Londra…) come luogo per estrinsecare la propria street art non può che far piacere.
Nella fattispecie Clet è conosciuto soprattutto per l’applicazione di sticker sui cartelli della segnaletica stradale – rispettandone sempre la leggibilità – al fine di trasformarli in simpatiche opere d’arte, spesso oggetto di alcune importanti denunzie sociali.
Fra i tanti cittadini del mondo che hanno beneficiato della public art del suddetto pittore francese, anche i partenopei potranno dunque fregiarsi delle opere del maestro, di recente fattura.
Tuttavia duole sottolineare come, a distanza di circa due mesi, nessun provvedimento è stato posto in essere per preservare lo stato di conservazione di tali opere, alla mercè di intemperie, writers e collezionisti che hanno staccato via molti sticker. Attualmente molte opere ci risultano campeggiare su molti segnali stradali del Vomero, localizzati perlopiù nella zona di via Luca Giordano. Ricordiamo che uno stesso atteggiamento menefreghista da parte del Comune ha comportato l’imbrattamento di un’importante opera di Banksy (“Santa Teresa”, realizzata su un muro di via Benedetto Croce), del valore di oltre centomila euro.
Auspichiamo dunque che l’amministrazione comunale proceda con la rimozione (e ovviamente la sostituzione) dei segnali stradali “rivisti” dal maestro, al fine di collocare le suddette opere presso un museo cittadino.

Ringrazio Luca Pepe per la sua segnalazione.

20140608-005523.jpg

20140608-005553.jpg