PATTO PER NAPOLI, BRAMBILLA (M5S) VIGILEREMO SU COME VERRANNO SPESI I 308 MILIONI

MATTEO BRAMBILLA PORTAVOCE DEL MOVIMENTO 5 STELLE, VIGILEREMO SU COME VERRANNO SPESI I 308 MILIONI DI EURO PREVISTI DAL PATTO PER NAPOLI…spesi solo il 20% in 2 anni

ASSENTI GLI ASSESSORI ENRICO PANINI  VICE SINDACO CON DELEGA  AL BILANCIO  E  MARIO CALABRESE CON DELEGA ALLE INFRASTRUTTURE – PRESENTE L’ASSESSORE CARMINE PISCOPO CON DELEGA ALL’URBANISTICA

CONSIGLIO COMUNALE  – 7 MARZO 2019 

La commissione di monitoraggio per l’attuazione del Patto per Napoli ha fatto il punto sugli interventi previsti

La riunione, sollecitata dai consiglieri Bismuto e Brambilla, ha iniziato l’approfondimento delle opere previste nell’ambito del programma di investimenti firmato nel 2016 e finanziato con risorse del Fondo Sviluppo e Coesione 2014-2020.

Hanno concordato tutti i consiglieri intervenuti – Bismuto, Brambilla, Moretto e Venanzoni –che è opportuno che i dirigenti coinvolti forniscano una relazione dettagliata, divisa per interventi, per facilitare l’approfondimento da parte della commissione, che convocherà successive e distinte riunioni per i diversi settori interessati dai finanziamenti, anche per monitorare periodicamente lo stato di avanzamento dei lavori.

Prima di entrare nel merito, il consigliere Brambilla è intervenuto sull’ordine dei lavori per criticare l’assenza degli altri due assessori convocati, il titolare della delega al Bilancio e vice Sindaco Panini e della delega alle Infrastrutture Calabrese, ritenendo parziale la discussione, e per sottolineare il carattere fondamentale della comunicazione ai cittadini dello stato di avanzamento dei lavori previsti dal Patto.

Sui molti degli aspetti sollevati, sono intervenuti i consiglieri: Brambilla (Movimento 5 Stelle) con quesiti relativi agli interventi per gli archivi, le scuole, il parco della Marinella, Restart Scampia, la città verticale, gli edifici pubblici e il parco archeologico, con richiesta di conoscere più nel dettaglio gli interventi e lo stato di attuazione, esprimendo timori per il ritardo accumulato rispetto alle previsioni e per la possibile perdita di parte dei finanziamenti.

In chiusura il presidente Nonno ha annunciato nuove convocazioni divise per ambiti di intervento e con la partecipazione dei singoli dirigenti competenti.

CRONACHE DI NAPOLI – IL FLOP PATTO PER NAPOLI IN DUE ANNI SPESO SOLO IL 20 PER CENTO – 60MILIONI SPESI 30 PROGETTI NESSUN CRONOPROGRAMMA    08 marzo 19 Patto per Napoli in due anni speso solo il 20 per cento

REPORT UFFICIO STAMPA

http://www.comune.napoli.it/flex/FixedPages/IT/ComunicatiStampaTotali.php/L/IT/frmSearchHaveData/OK/frmSearchText/-/frmSearchMonth/-1/frmSearchYear/-1/frmTipologia_2/on/frmIDComunicatoStampa/19739

DESERTA la Commissione Patto per Napoli

Commissione Ambiente Municipalità

commisione-ambiente-7-novembre

Commissione Ambiente Municipalità 1°e 2°

Questa settimana si sono svolte due audizioni relative alla  prima e seconda municipalità sulle problematiche dell’ambiente, bisogna migliorare la manutenzione del verde e dei parchi cittadini, della raccolta  rifiuti e della videosorveglianza. Combattere l’ inquinamento acustico della movida. Chiaia-San Ferdinando – Posillipo sono tre quartieri che ospitano due dei principali parchi cittadini : la villa comunale e il parco Virgiliano e numerose aiuole che richiedono costante manutenzione.

Matteo Brambilla del Movimento 5 stelle ha ricordato l’importanza di una gestione coordinata del personale di tutte le municipalità, ha chiesto un organigramma aggiornato delle professionalità impiegate.

E’ necessario valutare le attuali condizioni della pista ciclabile e, soprattutto, il delicato tema dell’inquinamento acustico connesso alla movida.

Quest’ultimo punto ha visto concordi tutti i presenti sull’urgenza di individuare soluzioni che garantiscano il rispetto delle regole e la tutela dell’ordine pubblico.

E’ stata ipotizzata anche la chiusura anticipata dei locali, al fine di porre rimedio ad una situazione complessa che non investe solo il territorio della prima municipalità.

Il Presidente della prima  ha spiegato che si sono rivelate molto efficaci le iniziative private per le adozioni delle aiuole, ma molti restano i problemi aperti per risolvere le criticità sul territorio. Molti gli aspetti evidenziati dai consiglieri intervenuti: Francesco Vernetti (De Magistris Sindaco) ha ricordato quanto la presenza dei cantieri Ansaldo renda vulnerabile tutta l’area della Villa Comunale. Vernetti ha auspicato una riunione congiunta delle commissioni Ambiente e Mobilità per avviare un confronto con la Soprintendenza e superare gli ostacoli imposti dai vincoli vigenti.

Per quanto riguarda la seconda Municipalità il problema principale consiste nella raccolta dei rifiuti con i problemi connessi alla viabilità ed al controllo ambientale.  Si auspica un miglioramento della raccolta differenziata porta a porta auspicando i controlli della Polizia Ambientale. Con i rappresentanti della Municipalità hanno  il presidente Gaudini (verdi) Brambilla (Movimento 5 stelle) Vernetti (De Magistris sindaco). Gaudini ha sottolineato che la Polizia Ambientale conta solo 28 agenti in strada impegnati sulle discariche abusive di grandi dimensioni.

Matteo Brambilla ha evidenziato che l’informazione e il coinvolgimento dei cittadini sono decisivi nel sistema della raccolta differenziata, incentivando la raccolta differenziata  con metodologie innovativi , come la creazione di “ecopunti” dove conferire rifiuti in cambio di benefici.  Occorre passare dalla tassa calcolata sui  metri quadri alla tariffa, e per scongiurare l’illegalità utilizzare sistemi di videosorveglianza.