ANCORA LA CORTE DEI CONTI

Ho presentato oggi, un accesso atti sulla convocazione per il 15 giugno pervenuta al Comune di Napoli  dalla Corte dei Conti, sono dispiaciuto di aver appreso della notizia tramite la stampa e non  come componente della Commissione Bilancio.

Sembra che la Corte dei Conti abbia chiesto spiegazioni  sui  debiti fuori bilancio, sull’incapacità di riscossione, sul piano di dismissione degli immobili e su incongruenze contabili.

Matteo Brambilla Portavoce al Consiglio Comunale M5s 

11.06.18 Accesso atti convocazione Corte dei Conti

Articolo di Repubblica del 9 giugno 2018

 

 

Brambilla (M55) sulle inchieste della Corte dei conti su ex assessori, funzionari e dirigenti

L’altro giorno, il 23 aprile 2018,  seduta fiume del consiglio comunale sul bilancio previsionale 2018-2020.

Sono intervenuto per articolo 37 parlando di diverse inchieste corte dei conti su ex assessori, funzionari, dirigenti del Comune di Napoli.

Mentre stavo parlando il consigliere Rinaldi mi mette la sciarpa del Napoli addosso pensando di essere simpatico.

Premetto che 10 minuti prima altri consiglieri hanno fatto lo stesso, e ci abbiamo riso, facendo le foto insieme ed accettando io il ruolo di “capro espiatorio”,ma qualcuno ha confuso il ruolo di consigliere della terza città d’italia con il circo. Credo che la figuraccia l’abbia fatta lui.

Matteo Brambilla

Portavoce al Comune di Napoli del Movimento 5 stelle

 

Debito rifiuti, il Comune poteva pagare la metà

http://www.ilmattino.it/napoli/politica/napoli_comune_rifiuti-2397524.html

Debiti Comune per l’emergenza rifiuti: a giudizio l’ex assessore Palma

http://www.ilmattino.it/napoli/politica/comune_rifiuti_processo_palma-3682101.html

20 aprile COSAP mercati rionali 16 dipendenti indagati

COMUNE, M5S: “IL SINDACO SI ASSUMA LE SUE RESPONSABILITÀ”

COMUNE, M5S: “IL SINDACO SI ASSUMA LE SUE RESPONSABILITÀ” comunicato stampa Napoli, 09 MARZO 2018

“La decisione della Corte dei Conti per noi del MoVimento 5 Stelle non è una decisione inaspettata. Già durante il Consiglio comunale per il riconoscimento dei debiti fuori bilancio chiedemmo attraverso una pregiudiziale la riformulazione del provvedimento per la mancata tempestiva comunicazione al Consiglio della sussistenza di debiti fuori bilancio per parte dell’anno 2015 e di tutto il 2016, non riconosciuti nell’anno contabile di pertinenza. Inoltre anche i debiti del Consorzio Ricostruzione Otto (Cr8) e dell’U.T.A, per quanto deprecabili siano, sono stati gestiti malissimo facendo soltanto aumentare i debiti dovuti all’aumentare degli interessi perché anche in questo caso l’Amministrazione, invece di affrontare il problema, ha nascosto la testa sotto la sabbia e non ha voluto riconoscerli per tempo come chiedeva il Tribunale. Il disavanzo che graverà per i prossimi 20 anni sulla testa dei napoletani è di circa 1 miliardo e 600 milioni. Come pensa il Sindaco di venirne fuori?”, così i consiglieri comunali del MoVimento 5 Stelle Francesca Menna e Matteo Brambilla. ”

Aspettiamo le motivazioni di questo respingimento – continuano i portavoce M5S – ma da mesi abbiamo denunciato che il mancato riconoscimento dei debiti fuori bilancio nei termini stabiliti dalle leggi contabili avrebbe generato ulteriori danni erariali con ripercussioni sui servizi resi ai cittadini. La città si trova davanti ad un abisso che potrebbe pagare duramente. Abbiamo già un servizio di trasporto pubblico disastroso ormai allo sbando, anche in riferimento alle recenti dimissioni dell’Amministratore di ANM. Paghiamo e pagheremo per tutta la durata del piano di riequilibrio pluriennale, le tasse e le tariffe più alte; l’assistenza ai più deboli è claudicante e ridotta all’osso. È una città senza parchi e il verde si sta praticamente estinguendo per non parlare della manutenzione delle scuole e delle strade. Chiediamo al Sindaco- concludono Menna e Brambilla- l’assunzione di responsabilità. Non si può pensare di salvare una città dall’abisso nascondendo la polvere sotto il tappeto oppure opponendosi alle regole per quanto ingiuste e deprecabili che siano“.

http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/napoli/politica/18_marzo_08/debito-game-over-arancione-84e87744-22a7-11e8-a218-a3e0ddb9688a.shtml