QUANDO APRIRA’ IL CENTRO POLIFUNZIONALE PISCINOLA ? INTERROGAZIONE M5s

CENTRO POLIFUNZIONALE PISCINOLA, QUANDO APRIRA’ ?

Matteo  Brambilla e Marta Matano gruppo consiliare del MoVimento 5 stelle hanno presentato oggi 6 novembre 2018 un’interrogazione a risposta scritta sull’assegnazione in concessione d’uso a titolo oneroso dei locali disponibili interni al Centro Polifunzionale di via Dietro la Vigna, 14/b – Piscinola.

Premesso che:

con Disposizione Dirigenziale del Servizio Politiche per la Casa n. 233 del 14/06/2016 è stato emanato un Avviso Pubblico finalizzato all’acquisizione di manifestazioni d’interesse per l’affidamento in concessione d’uso, con lavori di ristrutturazione a carico del concessionario, dei locali del predetto edificio posti ai piani terra-primo-secondo-terzo (già adibiti a scuola) ed al piano terzo (già ludoteca), da destinare ad attività di tipo sociale-sportivo, sociale, ricreativo, culturale e di ricerca-formazione ma non si è proceduto ad alcuna assegnazione dei locali;

come accertato dal Servizio Autonomo Polizia Locale, risultano ancora occupati senza titolo da nuclei familiari tre ex alloggi di servizio, avverso i quali sono state notificate le ordinanze di sgombero a cura del Servizio Politiche per la Casa;

con il trascorrere degli anni la struttura ha subito ripetuti furti e atti vandalici per cui appare indifferibile avviarne il recupero ed il reimpiego;

con disposizione dirigenziale n 11 del 5 luglio 2018 è stato approvato l’Avviso Pubblico  di selezione per l’assegnazione in concessione d’uso a titolo oneroso dei locali disponibili interni al Centro polifunzionale  di via Dietro La Vigna, 14/B a PISCINOLA;

nella predetta struttura, allo stato, è funzionante solo una biblioteca comunale mentre i locali, che all’epoca erano sede delle dismesse scuola e ludoteca, giacciono in stato di totale abbandono e degrado, come pure in stato di disuso si trova un locale ad uso bouvette;

ci viene segnalato da numerosi cittadini che la biblioteca comunale sita al quarto piano risulta inaccessibile ai disabili in quanto gli impianti elevatori siti sono chiusi da diversi mesi e le scale esterne di accesso non sono illuminate e pericolose;

 VISTO

Il grave stato di degrado in cui versa la struttura sia all’interno che all’esterno e che viene assicurato solo il funzionamento della biblioteca comunale;

La chiusura degli impianti elevatori causa un grave disagio a tutti i cittadini del quartiere Piscinola;, perché senza ascensore, la biblioteca sita al quarto piano diventa difficilmente raggiungibile. Una situazione che non consente a molti studenti disabili, che frequentano la biblioteca, di raggiungere le aule per le loro attività, perché ci sono difficoltà a percorrere le scale esterne, tenute peraltro in pessime condizioni ed al buio.

Chiedono di conoscere

  • lo stato del contenzioso tra il comune e la società di produzione cinematografica Cinerapa;

  • lo stato della fornitura dei nuovi libri per le biblioteche comunali per euro 182 mila finanziati da un mutuo della Cassa Depositi e Prestiti stanziati dalla Delibera di Giunta Comunale n. 437 di Variazione al Bilancio 2017/2019 con i poteri del Consiglio per applicazione di quote di avanzo vincolato di amministrazione relativo ratificata dalla delibera di Consiglio comunale n. 72 del 25 settembre 2018;

  • quali urgenti iniziative intenda assumere l’Amministrazione per la valorizzazione sociale, culturale, sportiva della struttura in relazione al ripristino urgente del normale funzionamento degli impianti elevatori e delle luci alle scale esterne di accesso alla biblioteca considerata l’affluenza di pubblico;

  • quante sono le domande pervenute in relazione all’Avviso Pubblico scaduto alle ore 12 del 24 settembre 2018;

  • entro quanto tempo si procederà all’assegnazione in concessione d’uso a titolo oneroso dei locali disponibili interno al Centro Polifunzionale di Via Dietro La Vigna, 14/B.

 I Portavoce Comunali del Gruppo Consiliare Movimento 5 Stelle

Matteo Brambilla                                  Marta Matano

Interrogazione Centro polifunz. Piscinola 6.11.2018

I4145_05072018_011_bando_polifunzionale_Piscinola_signed

allegato_planimetrie

RIFIUTI, a Napoli è emergenza ? perchè si ferma la differenziata se si ferma l’inceneritore ?

RIFIUTI a Napoli è emergenza?

i nostri amministratori sostengono che non c’è nessuna emergenza rifiuti.

Da queste foto mandate da attivisti della sesta, nona e decima municipalità si direbbe il contrario. O i cittadini non sanno più vedere coi loro occhi la REALTA’? Oppure qualcuno ha perso il contatto con questa realtà.

Una domanda a sindaco, assessore e amministratore di Asia:

perchè si ferma la differenziata se si ferma l’inceneritore?

QUALE E’ IL NESSO?   Vogliamo delle risposte.

Matteo Brambilla portavoce al Consiglio comunale M5s

#IOMIRIFIUTO #ASIA #COMUNEDINAPOLI #RACCOLTADIFFERENZIATA

 

 

Rassegna stampa degli ultimi giorni

28 aprile RIFIUTI Napoli rischia ancora

27 aprile flop rifiuti e normalità mai raggiunta

29 aprile Rifiuti da Napoli riparte la nave carica

29 aprile NApoli incubo rifiuti

1 maggio RIFIUTI, raccolta a rilento cumuli via Marina e Quartieri spagn

04 maggio Rifiuti A2A avviso ignorato il Comune sapeva del blocco

04 maggio ASIA ammette emergenza rifiuti

04 maggio Crisi rifiuti Dema smentito se manca il coraggio delle scelte

04 maggio sito di stocaggio pieno e riciclo a rischio

5 maggio Rifiuti Ortolani differenziare è la vera alternativa

5 maggio Rifiuti IAcotucci Asia ma non chiamiamola emergenza

5 Maggio Rifiuti Pianura situazione al limite

5 maggio Rifiuti slalom dei turisti a Piazza Dante

 

Bagnoli palazzo Via Ilioneo, interrogazione M5s sul degrado urbano

I portavoce del gruppo consiliare del Movimento 5 stelle Francesca Menna e Matteo Brambilla  hanno presentato un’interrogazione sulla messa in sicurezza ed esecuzione di lavori immobile pericolante e verifica delle condizioni di pericolo per la pubblica e privata incolumità esistenti in corrispondenza  del fabbricato sito in via Ilioneo  n° 51 Quartiere Bagnoli.

Il palazzo di Via Ilioneo a Bagnoli versa in condizioni disastrose in conseguenza del nubifragio che interessò la Città di Napoli il 14 e 15 settembre 2001, e dalla dichiarazione di stato di calamità per le zone colpite.

Dopo quindici  anni i residenti di Bagnoli hanno segnalato la situazione indecorosa ai nostri portavoce della Decima Municipalità.

Interrogazione del 7 giugno 2107 446631_7.06.17 Interrogazione fabbricato Via Ilioneo 51

Interrogazione del 13 aprile 2017 (senza risposta2 interrogazione consiglieri X Municip.

Riscontri alla prima interrogazione al Presidente della Decima municipalità febbraio 2017

1a riscontro Pres. Municipalità

1b fabbricato via ilioneo_capizzi morra nocella

Nell’edificio, si trovano travi di sostengo invecchiate, polvere e detriti, carcasse di topi e puzza: quel posto, oltre a mettere in repentaglio la vita dei bambini  ogni giorno, è diventato anche una discarica e un cimitero di animali, oltre che un rifugio di fortuna per immigrati senza tetto.

Nel 2014 sono stati impegnati i fondi necessari ma perché in tanti anni non è stato attuato alcun lavoro di ripristino dei luoghi ?

qui la determina  detimp_311214_2602

E’ necessario mettere in sicurezza tutta la zona, demolire e ricostruire il palazzo e restituire il decoro urbano al quartiere di Bagnoli.