Menna (M5s) Salvini a Napoli una “trappola” in cui il Sindaco è caduto

Consiglio comunale del 20 marzo 2017

Ieri in Seduta di Consiglio Comunale abbiamo parlato 6 ORE DICO 6 dalle 10 di mattina alle 16 di “aria fritta” perché tutte le forze politiche “dell’opposizione”(FORZA ITALIA- FRATELLI D’ITALI E PD non dimentichiamolo!) dovevamo mettere il cappello, cioè marcare il territorio, sulla delibera che definiva Napoli città della Pace. E’ stato un fiorire di Ordini del giorno vuoti di senso e populisti, l’ottica che fa produrre 2000 ordini del giorno quando si discute il bilancio per bloccare le sedute e strappare qualche favore …questi sono i meccanismo senza responsabilità che da sempre hanno tenuto immobile la nostra città NON SONO OPPOSIZIONE!! Intanto la città sprofonda nei disagi, quando dovremmo discutere il piano strategico di ANM, il DUP Documento unico di programmazione che è la premessa al bilancio ed infine il Bilancio!!!

NOI OPPOSIZIONE abbiamo fatto l’unica proposta che dava veramente fastidio al Sindaco e alla sua Maggioranza abbiamo chiesto che De Magistris si costituisse parte civile contro i criminali che hanno distrutto Fuorigrotta… con notevole imbarazzo ci ha risposta vedremo, capiremo quando ci sarà il processo se ci saranno le condizioni ( c’è il video) etc etc…praticamente non ci ha risposto….una semplice proposta meno populista ma puntuale e precisa e l’aria interna che tirava nella maggioranza era tutt’altro che pacifica! Ecco perché non ci siamo accodati ..perchè quel coro non era di solidarietà alle forze dell’ordine ma un pretesto…NON DIMENTICHIAMOCI chi sono “l’opposizione ..che di OPPOSIZIONE NON HANNO NULLA E’ SOLO FACIT AMMUINA!!!Cambiare tutto per non cambiare niente perché così fa comodo a tutti!!!!

Intervento art. 37 sugli scontri di sabato  11 marzo 2017 a Napoli durante le manifestazioni

La portavoce Francesca  Menna (M5S) ha chiesto al Sindaco di costituirsi parte civile contro i responsabili delle violenze avvenute a Fuorigrotta il giorno 11 marzo 2017

Il Movimento 5 Stelle non parla né fa azioni in politichese pone domande scomode , chiede azioni che mettono realmente in imbarazzo il Sindaco!!
Facendo venire fuori le sue contraddizioni!!! QUESTA E’ OPPOSIZIONE! ..il resto politicanti di Mestiere che non vogliono che nulla cambi davvero..e lo dico in particolare modo agli agenti delle Forze dell’Ordine che bene sanno come vengono trattati DAI GOVERNI ( Non dimentichiamolo che quelli che si indignano sono state forze di Governo!!!)

Voto favorevole solo del Movimento 5 Stelle a costituirsi parte civile con parere contrario dell’Amministrazione  espresso dal Vicesindaco del Giudice  e voto contrario della Maggioranza e astensione di Nonno e Moretto 

 

M5s, Ordine del giorno COMPOSTAGGIO di COMUNITA’ APPROVATO all’unanimità

Il 6 Marzo in Consiglio Comunale grazie Movimento 5 Stelle è stata approvato all’unanimità un Ordine del giorno che prevede la possibilità del Compostaggio di Comunità!!

Una grande vittoria…adesso la parola alle Municipalità !!!

Mozione proposta dalla consigliera Francesca Menna “Adesione alla manifestazione di interesse alla localizzazione di impianti di compostaggio di comunità per il trattamento della frazione organica dei rifiuti indetta dalla Regione Campania”  Mozione compostaggio comunità

Regione Campania sul BURC n. 15 del 23 febbraio 2017  è stato pubblicato il Decreto Dirigenziale n. 71 del 22/02/2017 “avviso pubblico per la manifestazione di interesse alla localizzazione di impianti di compostaggio di comunità per trattamento delle frazione organica dei rifiuti urbani” con scadenza 13 marzo 2017  DECRETO_DIRIGENZIALE_DIP52_5_N_71_DEL_22-02-2017

 

MENNA (M5S): UNA GIORNATA IN MEMORIA DEI BRIGANTI E RICHIESTA DI UNA COMMISSIONE AD HOC

NAPOLI, 08/03/2017 | Giovedì 9 marzo, alle ore 10, si riunirà in via Verdi la Commissione cultura del Comune di Napoli per discutere della storia di Napoli. Per l’occasione sono stati invitati i professori Ciro Raia e Francesco Soverina dell’istituto Campano per la Resistenza, gli scrittori Gigi di Fiore, Pino Aprile e Angelo Forgione, il giornalista Luca Antonio Pepe e il Professor Gennaro de Crescenzo come esperti di meridionalismo. I portavoce del Movimento 5 Stelle, da diverse settimane hanno lanciato iniziative finalizzate alla rivisitazione della storia risorgimentale, come ricordato dal Senatore Sergio Puglia durante un intervento al Senato. In tutte le Regioni meridionali hanno depositato una mozione atta ad impegnare le Giunte ad istituire una giornata della memoria in ricordo dei “martiri meridionali del risorgimento”. A tal proposito, proprio ieri eri in Basilicata è stata approvata all’unanimità questa importante mozione partita dalla Campania e presentata dai colleghi lucani. “Lotteremo per avere una rivisitazione dei programmi scolastici e una rilettura della storia del Mezzogiorno, in maniera più oggettiva e non filtrata dalla mano di chi scrisse faziosamente l’epopea unitaria. Anche noi chiederemo al Comune di istituire una giornata della memoria in ricordo dei briganti, trucidati a migliaia, e dunque rivolgeremo al Sindaco la richiesta di istituire una commissione ad hoc” dichiara la consigliera comunale Francesca Menna (M5S). In occasione della Commissione si elaborerà anche una risposta culturale, storica e politica a Matteo Salvini e alle invettive contro la città di Napoli spesso piovute dagli esponenti della Lega Nord.
 

Intervento ai sensi art. 37 portavoce M5s Francesca Menna del 27 febbraio 2017