Depurazioni di acque reflue urbane, interrogazione M5s

Depurazioni di acque reflue interrogazione urgente sugli impianti.

I portavoce del Gruppo consiliare Movimento 5 stelle Marta Matano e Matteo Brambilla hanno presentato un’interrogazione sugli impianti di depurazioni delle acque reflue urbane.  Controlli e richiesta di verifica da parte dell’ARPAC dei livelli di inquinamento.

La situazione degli impianti di depurazioni della costa di San Giovanni a Teduccio è molto grave. L’impianto di via Boccaperti è fermo da molto tempo.

Vicino Porto Fiorito esiste un copioso scarico a mare di acque non depurate. Situazione identica si verifica per gli alvei di Cupa Sannicandro per gli scarichi provenienti dalla direttrice S. Giorgio a Cremano, a cui si aggiungono gli scarichi da Croce del Lagno /Pietrarsa.

Le acque del mare ed il litorale di S. Giovanni vengono resi così non balneabili, inquinati e addirittura pericolosi per la salute di tutti quei cittadini che abitualmente , ogni estate, in gran quantità cercano il giusto refrigerio frequentando le spiagge ed il mare.

I dati ARPAC 2017 confermano che le acque della costa di San Giovanni da Vigliena a via Boccaperti risultano inquinate.

Appare necessario sia accertare le reali condizioni di inquinamento per poter mettere in campo una più puntuale azione di trattamento degli scarichi, delle acque reflue e del tratto di costa, dall’altro occorre individuare i soggetti che colpevolmente agiscono senza rispettare le reole del trattamento degli scarichi, anche quando sono essi stessi enti pubblici, procurando un danno alla salute cittadina ed agire nei confronti dei soggetti responsabili.

Tanto premesso e ricorrendone le circostanze di grave urgenza per la pubblica e privata incolumità

SI CHIEDE

al Sig. Sindaco ed alla Giunta, di attivarsi presso l’ARPAC affinchè vengano svolte le più opportune indaginiper accertare lo stato di inquinamentodella costa di San Giovanni a Teduccio da Vigliena a Via dei Boccapertie delle relative acque antistanti, trattandosi di specifica responsabilità di legge per il Sindaco , adoperarsi per la salubrità del territorio cittadino.

I Consiglieri del Gruppo Consiliare “Movimento 5 stelle”

Marta Matano                      Matteo Brambilla

Interrogazione urgente a risposta scritta  16.01.2019 Interrog Depurat ARPAC

Degrado nel litorale di Napoli Est: scarico in mare e acqua torbida

M5s Napoli EST, sopralluogo all’impianto di sollevamento di San Giovanni a Teduccio e al depuratore commissariato

RIMOZIONE VEICOLI ABBANDONATI, interrogazione M5s

I portavoce consiglieri comunali del Movimento 5 stelle Matteo Brambilla e Marta Matano hanno presentato al Sindaco e all’Assessore alla Polizia Locale un’Interrogazione a risposta scritta sulle segnalazioni di rimozioni di veicoli abbandonati.

Premesso che:

I consiglieri M5s della Municipalità 10 ed alcuni cittadini hanno effettuato diverse segnalazioni di autoveicoli abbandonati senza ricevere alcuna risposta;

Sono trascorsi i 30 giorni ma le auto non sono state ancora rimosse, a titolo di esempio si allegano le foto di un auto segnalata in Via Tacito 31 (mail 24 novembre 2018 ed il 7 gennaio 2019), di un auto in via Candia Parco Etruria (mail 1/12/2018) e di un auto in via Metastasio dopo ingresso mercatino (mail 3/12/2018) ;

Da notizie di stampa risulta che il Servizio di veicoli abbandonati era già stato avviato a maggio 2017;

In data 26 novembre 2018 è stato dato il via ad un nuovo servizio offerto alla cittadinanza relativo alla rimozione delle auto abbandonate sulla superficie stradale.
Le segnalazioni vanno inoltrate all’indirizzo polizialocale.rimozioneauto@comune.napoli.it indicando: indirizzo e numero civico; fotografia dell’auto; modello, colore ed eventuale targa. Le auto provviste di segni identificativi saranno rimosse entro 30 giorni mentre le auto sprovviste di segni identificativi entro 10 giorni.

Tutto ciò premesso e ritenuto,

SI INTERROGA

il Sindaco e codesta Amministrazione

– al fine di informare se è stato attivato il servizio rimozione veicoli abbandonati;

– al fine di far conoscere come è stato organizzato il Servizio e quanti e quali sono gli interventi già effettuati e quelli previsti e programmati.

I Consiglieri del Gruppo Consiliare

Movimento Cinque Stelle”

Marta MATANO Matteo BRAMBILLA

14 gennaio 2019 Interrogazione segnalazione veicoli abbandonati

http://www.comune.napoli.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/36895

http://www.napolitoday.it/cronaca/rimozione-auto-napoli-servizio.html

Rifiuti e carcasse auto Ponticelli dimenticata RIFIUTI e carcasse auto Ponticelli dimenticata

Elettrosmog, ripetitori cellulari Piloni Interrogazione e incontro M5s

Interrogazione e richiesta incontro e documentazione al Presidente della Mostra d’Oltremare Alessandro Nardi

I portavoce del Gruppo consiliare del Movimento 5 stelle Matteo  Brambilla e Marta Matano hanno presentato il 9  gennaio 2019 un’interrogazione a risposta scritta al Sindaco di Napoli  avente ad oggetto : “Utilizzo dei piloni ex Funivia Fuorigrotta – Posillipo”

Premesso che:

– nel territorio della X Municipalità, esattamente nei pressi di via Diocleziano, si trova un pilone della ex funivia che collegava la zona di Fuorigrotta con l’area di Posillipo;

– che più in particolare il pilone – di proprietà della Mostra d’Oltremare – in questione è intercluso da una area di proprietà del condominio di via Cavalleggeri n. 110;

– che sia i cittadini della zona in questione, che in particolare i condomini di via Cavalleggeri 110, venivano allarmati dalle notizie circa l’imminente installazione di ripetitori sulla sommità del pilone in questione;

– che dopo svariati incontri anche con l’Amministrazione Comunale durante i quali veniva in particolare sottolineata la pericolosità dell’impianto di telecomunicazione che si intendeva installare, la popolazione veniva rassicurata che tale intervento non sarebbe stato eseguito;

– che però tra il 20 dicembre 2018 e i primi di gennaio c.a., venivano trasmesse al Condominio di via Cavalleggeri n.110, sia da parte del Legale dell’Ente Mostra d’Oltremare che dal Legale della società conduttrice dell’immobile in questione, due richieste per poter accedere al pilone ed eseguire sia lavori di manutenzione che prestabiliti i lavori di installazione dell’impianto di telecomunicazioni, minacciando di intraprendere azioni giudiziarie in caso di mancato accesso;

– che appare pertanto necessario precisare esattamente i termini della questione in ordine alla sussistenza di contratti di locazione tra l’Ente Mostra d’Oltremare, come rappresentato dall’avvocato Craus, e la società BRT rappresentata dall’avvocato Ferraiuolo, l’esistenza di eventuali pareri espressi dall’Amministrazione Comunale e/o da suoi Uffici per consentire l’installazione dell’impianto di telecomunicazioni, gli interessi e i vantaggi per l’Ente Mostra d’Oltremare ed i criteri utilizzati sia per la scelta del contraente che del legale di fiducia;

Tutto ciò premesso e ritenuto,

SI INTERROGA

il Sindaco e codesta Amministrazione

– al fine di informare su quale sia lo stato attuale degli indirizzi di politica di tutela dell’ambiente in materia di elettrosmog;

– al fine di far conoscere quanti e quali sono gli interventi previsti e programmati per installare nel territorio cittadino impianti di telecomunicazione;

– al fine di far conoscere i criteri e i limiti di sicurezza dell’inquinamento elettromagnetico di cui si è tenuto conto all’atto del rilascio di autorizzazioni;

– al fine di far conoscere gli impegni scaturenti, per il Comune di Napoli e per la Mostra d’Oltremare, dai documenti contrattuali sottoscritti con la società BRT;

– al fine di far conoscere il controllo esercitato dal Comune di Napoli sulla società controllata Mostra d’Oltremare, sia in ordine alle scelte assunte sia sui vantaggi derivanti dai contratti sottoscritti che sugli eventuali rilievi formulati dall’Amministrazione Comunale, i motivi per cui Sindaco e Assessori al ramo ed Uffici competenti, non hanno formulato rilievi in ordine alla richiesta di installazione degli impianti in questione, ovvero di far conoscere gli eventuali rilievi sollevati;

– al fine di far conoscere anche ai soggetti contro-interessati, la seguente documentazione:

a – titoli di proprietà degli immobili locati;

b – destinazione urbanistica degli stessi;

c – permessi e/o autorizzazioni rilasciati dagli enti di controllo in materia di inquinamento ambientale e validità dei medesimi.

I Consiglieri del Gruppo Consiliare

“Movimento Cinque Stelle”

Marta MATANO Matteo BRAMBILLA

interrogazione risposta scritta lavori piloni fuorigrotta per ripetitori

9 gennaio 2019 RICHIESTA INCONTRO AL PRESIDENTE ALESSANDRO NARDI E DOCUMENTAZIONE 

9 genn. 2019 richiesta incontro e atti Utilizzo piloni ex funivia Fuorigrotta

11 gennaio 2019 da leggere il riscontro della Mostra d’Oltremare non corrispondente alla richiesta 

MdO – Riscontro nota del 9_1_2019

Elettrosmog: killer silenzioso della salute pubblica

ELETTROSMOG A CAVALLEGGERI RIPETITORI SUI PILONI EX FUNIVIA,il M5s dice NO !!!