Bilancio 2017-2019 : Brambilla (M5s) voto contrario qui le motivazioni (i video degli interventi)

Dup e Bilancio 2017-2019: Intervento sulla discussione generale sulle delibere

Matteo Brambilla (Movimento 5 Stelle) ha evidenziato una serie di gravi errori nelle azioni compiute dall’amministrazione che hanno alterato la visione generale dell’indebitamento del Comune .

Già nel precedente bilancio di previsione, si è verificata la mancanza dei documenti completi  riferiti al debito con il Consorzio Cr8, l’assenza della documentazione delibera sui debiti fuori bilancio relativi al secondo semestre 2016, l’impossibilità di accedere a tutta la documentazione contabile.

 Si è tentato di accedere, senza successo al database aggiornato sul patrimonio immobiliare comunale nonostante le formali e ripetute richieste.

intervento per dichiarazione di voto NO al bilancio ore 6.30 del mattino…

Intervento di Matteo Brambilla  sul  voto contro tutti gli ordini del giorno su tematiche “specifiche” e non “cittadine”

Intervento per dichiarazione di voto NO al bilancio ore 6.30 del mattino…

Matteo Brambilla (M5s) dichiara che questo è il Bilancio della Giunta e non del Consiglio comunale in quanto  non c’è stata partecipazione, non c’è stato il tempo di discuterne nelle singole commissioni.

Ha annunciato il voto contrario del gruppo del Movimento 5 stelle e ha espresso critiche ad un bilancio che non mostra alcuna prospettiva positiva.

pregiudiziali su Bilancio 2017 presentate da Menna e Brambilla gruppo Movimento 5 stelle (Video)

In Consiglio Comunale sul Bilancio di previsione 2017-2019 sono state presentate due pregiudiziali sul voto al Bilancio

Le due pregiudiziali presentate dal gruppo del Movimento 5 Stelle a firma di Francesca Menna  illustrate dal consigliere Matteo Brambilla riguardavano :

  • la mancanza della tabella relativa ai parametri di riscontro della situazione di deficitarietà strutturale previste dalle disposizioni vigenti in materia,
  • la parzialità e suscettibilità di modifica del fondo di garanzia per le perdite delle partecipate che non hanno ancora approvato il bilancio di esercizio 2016.

Alla presenza di 35 consiglieri si è  svolto il dibattito sulle delibere relative al Documento Unico di Programmazione e allo schema di Bilancio di previsione 2017-2019. Sono state respinte alcune questioni pregiudiziali presentate da Prima Napoli, PD e Movimento 5 Stelle.

qui le due pregiudiziali presentate ai sensi dell’articolo 41 del regolamento interno del Consiglio comunale sulla Delibera di proposta al consiglio Comunale  n. 169 del 31 marzo 2017 Proposta al Consiglio  Schema del bilancio di previsione 2017/2019. Verifica del rispetto dei vincoli di finanza pubblica 2017/2019. Determinazione, ex art. 186 comma 1 bis del D.Lgs 267/2000, del Risultato di amministrazione presunto al 31/12/2016 e Proposta di Piano di rientro ex art. 188 del D.Lgs 267/2000.

Pregiudiziale sulla delibera n. 169 di bilancio

Pregiudiziale delibera n. 169 di bilancio partecipate

Qui il video dell’intervento in Consiglio comunale del 20 aprile 2017

Bilancio, Brambilla (M5s) in commissione i pareri dei Revisori dei Conti sul bilancio di previsione 2017-2019

La commissione Bilancio ha incontrato il Collegio dei Revisori dei Conti il cui presidente, Nicola Giuliano, ha illustrato i pareri espressi sul Documento Unico di Programmazione e sullo schema del Bilancio di previsione 2017-2019 all’ordine del giorno del Consiglio convocato per il 20 e 21 aprile.

Il presidente del Collegio dei Revisori  ha illustrato alla commissione i due pareri espressi sottolineando che essi sono di ausilio ai consiglieri per la migliore comprensione dei documenti di Bilancio: entrambi i pareri espressi sono favorevoli, con alcune riserve/raccomandazioni espresse nelle osservazioni sullo schema di Bilancio di previsione 2017/2019.

Infatti, i Revisori, compiuta un’attenta analisi di tutte le parti di cui si compone il bilancio e riscontrata la coerenza con le leggi, con i vincoli di finanza pubblica, con il Documento Unico di Programmazione, che è un atto preparatorio, formulano osservazioni e proposte su alcuni punti critici. In particolare, per quanto riguarda le previsioni di entrata di parte corrente, attendibili e congrue, secondo il parere, i revisori suggeriscono una attenta verifica, in alcuni casi trimestrale, al fine di apportare, in sede di approvazione degli equilibri di bilancio, i necessari aggiustamenti. I casi da sottoporre a tale monitoraggio sono quelli del recupero dell’evasione tributaria, della riscossione delle multe e dei canoni del patrimonio immobiliare, delle entrate da dismissioni del patrimonio stesso.

Su altre problematiche, come l’enorme massa di contenziosi – per coprire i rischi derivanti dai contenziosi non è stato appostato un apposito fondo – e le procedure per la riscossione, definite non idonee, suggeriscono di rivedere il coordinamento tra le strutture dell’Ente e di appronttare idonei sistemi informatici; in conclusione, i Revisori osservano che è opportuno procedere alla revisione del regolamento di contabilità, non più attuale, ad un riconoscimento delle partite di debito e credito con le società partecipate, il cui piano di razionalizzazione va completato.
Diverse le osservazioni dei consiglieri, che hanno in molti casi richiesto al Collegio ulteriori approfondimenti su alcuni dei passaggi della relazione: mancano i progetti preliminari e gli studi di fattibilità per i lavori pubblici, critiche all’utilizzo degli introiti dell’imposta di soggiorno in ambiti diversi da quelli della cultura e del turismo, grave la mancanza dell’accantonamento per rischi derivanti da contenziosi (Brambilla, Movimento 5 Stelle).

Matteo Brambilla , portavoce del MoVimento 5 stelle ha aggiunto :” ho chiesto ai revisori ma davvero avete dato parere positivo scrivendo che le dismissioni non si riusciranno a fare nei termini descritti, che manca il fondo accantonamento contenziosi, che non è ricostituita per 427 milioni di euro la cassa vincolata e gli 81 milioni di anticipazione tesoreria non estinta?
A novembre 2017 avremo 8,5milioni sicuri da pagare per contenzioso con parcheggio via morelli, dove sono i soldi a copertura?
Incredibile poi come per il piano triennale opere pubbliche i revisori abbiano scritto che per ogni intervento sopra 1 milione di euro la giunta ha fatto il progetto preliminare e per tutti gli altri interventi esistono gli studi di fattibilità; ho chiesto conto di questa affermazione, visto che non esiste quasi nulla…
Gravissimo poi che il presidente del collegio abbia usato frasi a difesa “politica” della giunta attuale dicendo che ha avuto oggettive difficoltà esterne;ricordo che i revisori sono ente super partes,o almeno dovrebbero esserlo!”

Qui i pareri del Collegio dei Revisori dei conti

parere_su_delibera_168_del_31.03.2017_DUP_x_intranet

parere_alla_delibera_n._169_del_31.03.2017