Brambilla (M5s) Situazione partecipate e convocazioni consigli comunali

Matteo Brambilla portavoce consigliere comunale Movimento 5 stelle Consiglio comunale del 15 marzo 2019 intervento articolo 37 su situazione partecipate comune e su modalità convocazione consigli comunali 

Brambilla (Movimento 5 Stelle) per ringraziare il consigliere Pace per le scuse, criticando l’assenza dell’assessora Palmieri alla manifestazione sui cambiamenti climatici, alla quale si è poi sollecitata la partecipazione del Consiglio, con una seduta consiliare convocata oggi in una giornata con altro impegno istituzionale del Sindaco, impegnato nei due giorni precedenti in appuntamenti politici, e sullo stato di grave difficoltà dei bilanci delle partecipate, sui quali sussistono una serie di pesanti dubbi, già rimarcati in occasione del primo bilancio consolidato. Report Ufficio stampa

 

Continua a leggere →

Brambilla (M5s) sul Bilancio Consolidato non veritiero

BRAMBILLA (M5s) PORTAVOCE MOVIMENTO 5 STELLE sul BILANCIO CONSOLIDATO 2017 non veritiero. Intervenuto sul bilancio consolidato. 4,4 miliardi di debiti…. pinzillacchere!!! e l’assessore dice che è un ottimo consolidato e che siamo in grado di far fronte ai fornitori e debitori. Forse non ha letto attentamente i numeri… +720.000.000 euro di debiti verso fornitori rispetto all’anno scorso… ah questa matematica!!!! Consiglio comunale 28 dicembre 2018. La delibera di approvazione del Bilancio consolidato del Comune è stata quindi votata con appello nominale, con 21 sì, 1 no, 2 astensioni. Le opposizioni sono uscite.

Matteo Brambilla (Mov. 5 Stelle) ha sostenuto che il consolidato consente di capire lo stato di salute del Comune e delle sue partecipate; questo consolidato è stato formulato sulla base di preconsuntivi, non approvati in assemblea per alcune partecipate, e non si spiega come mai i revisori abbiano bocciato il rendiconto 2017 e invece abbiano dato un parere tecnico favorevole, con soli 4 bilanci allegati, a questo Consolidato. Restano oscure anche le motivazioni per le quali solo 8 partecipate siano nell’area di consolidamento. Non siamo ancora arrivati, infine, ad avere l’esattezza tra crediti e debiti tra Comune e partecipate, non è stato redatto l’inventario dell’Ente. Non è vero, infine, che serva l’approvazione del Consolidato per procedere alle assunzioni in quanto queste sono in deroga, con fondi ministeriali, e a tempo determinato. cit. Maria Rosaria De Rosa Ufficio stampa Comune di Napoli

Delibera di G.C. n. 627 del 18/12/2018 Proposta al Consiglio: Approvazione Bilancio consolidato Comune di Napoli per l’esercizio 2017. Assessore: Panini

DGC 627 18.12.2018 ApprBilan Consolid

PARERE DEI REVISORI DEI CONTI     ParCollRev DGC 627 18.12.2018

Brambilla (M5s) Piano riequilibrio Alienazioni 2018 in Consiglio


Matteo Brambilla Portavoce del Gruppo Movimento 5 stelle al Consiglio Comunale  29 novembre 2018 interviene sul piano di riequilibrio , alienazioni immobili e assestamento bilancio

E’ UN PO’ LUNGO CIRCA 35 MINUTI, MA VI CONSIGLIO DI ASCOLTARLO TUTTO.
AVVERTENZA: I TONI SONO ADEGUATI ALLA PRESA IN GIRO DI QUESTA MANOVRA DI RIEQUILIBRIO…

Il consigliere Brambilla (Movimento 5 Stelle), riferendosi nel dettaglio del ricorso alla Corte dei Conti, ai punti accolti e a quelli rinviati al vaglio della Corte Costituzionale, ha sostenuto che, se verrà verificato il miliardo e 200 milioni di extra deficit, questo graverà ulteriormente sui cittadini; si è poi soffermato sul piano di alienazione, dal quale ora manca l’ex Albergo dei Poveri, sui debiti fuori bilancio e sull’ammontare degli interessi che si dovranno pagare perché non sono ancora arrivati in Aula, sugli impianti sportivi, con l’aumento delle tariffe dal 2020, sul “presumibile” incremento delle percentuali di riscossione; altri argomenti richiamati: la riduzione degli stipendi delle partecipate, osservando che in nessun caso si prevedono tagli ai superminimi di ANM; sempre su ANM si prevede che il Comune darà soldi solo fino al 2019, in base al piano del 2017; e che il 40% sarà comunque alienato, con buona pace di chi sostiene che Napoli sarà la capitale europea dei trasporti; il nuovo contratto Napoli Servizi, la rete gas comunale, il piano residuale di vendite dal 2021 al 2025, le terme di Agnano, un pezzo di storia della città data via solo per stare a galla, il mancato taglio ai costi della politica e tagli alle Municipalità; insomma, non sarà possibile nessun miglioramento dei servizi e i cittadini pagheranno fino al 2044 i costi di queste incapacità; contestando l’emendamento al Milleproroghe che sterilizzando per un anno il debito ha consentito ad una amministrazione incapace di adeguata programmazione di sopravvivere, barattando la sopravvivenza politica con l’affossamento totale della città di Napoli.  cit. Gabriella Carrino Ufficio Stampa Comune di Napoli

Delibera di G.C. n.555 del 22.11.2018 di proposta al Consiglio avente ad oggetto: Aggiornamento del Piano delle Alienazioni e Valorizzazioni Immobiliari (PAVI) e del Piano Straordinario di vendita approvati con deliberazioni consiliari nn. 27 e 28/2018. Vicesindaco: Panini; Assessore: Clemente

Emendata e approvata a maggioranza con 23 voti favorevoli. Approvate tre mozioni

DGC 555 22.11.2018 agg piano alienvaloriz immob

ParCollRevisDGC 555 22.11.2018

Delibera di G.C. n.556 del 23.11.2018 di proposta al Consiglio avente ad oggetto: Approvazione, ai sensi dell’articolo 1, comma 2 – quater, del D.L. 25 luglio 2018, n. 91, convertito dalla L. 21 settembre 2018, n. 108, della nuova riformulazione del Piano di Riequilibrio Finanziario Pluriennale, già riformulato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 19/03/2018 ex art. 1 commi 888 e 889 della Legge 27 dicembre 2017, n. 205 ed ex art. 243-bis del D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267. Vicesindaco: Panini

Approvata all’unanimità dei presenti 

 dgc_231118_0556

ParCollRev DGC 556 23.11.2018

NUOVA_RIFORMULAZIONE_PIANO_RIEQUILIBRIO_COMUNE_DI_NAPOLI_signed_signed

Delibera di G.C. n.557 del 23.11.2018 di proposta al Consiglio avente ad oggetto: Variazione del bilancio di previsione 2018/2020 – annualità 2018 – 2019 – 2020 in relazione alla nuova riformulazione del Piano di Riequilibrio finanziario pluriennale ex art. 1 comma 2-quater D.L. 91/2018 e art. 1 commi 888 e 889 della Legge 205/2017. Vicesindaco: Panini

dgc_231118_0557                 ParCollRev DGC 557 23.11.2018

RASSEGNA STAMPA COMUNE di NAPOLI 

Bilancio scontro in aula DEBITI per 26 anni finoal 2044

Bilanci si al riequilibrio valzer di deleghe

dema punta su IMU e Tari

TAsse il comune scopre 30 mila famiglie fantasma