TARI, BRAMBILLA (M5s) PIANO ECONOMICO FINANZIARIO(PEF) ASIA E DETERMINAZIONE TARIFFE

TARI, intervento di Matteo Brambilla (M5s ), portavoce al Consiglio comunale del 29 marzo 2018 sul  piano economico finanziario PEF Asia. La risposta del vice sindaco? “le viene chiesto uno sforzo di ragionamento, che comprendo che…” oltre ad insultare e a rispondere con toni sempre accesi nei miei confronti, riesce il vicesindaco a dare risposte? e a dirci come mai questo documento fondamentale per definire le tariffe tari arriva solo ora e non ad ottobre e lui dice che è nei termini e tutto va bene?

TARI, intervento di Matteo Brambilla  (M5s), portavoce al Consiglio comunale del 29 marzo 2018,   su delibera determinazione  tariffe tari.

Dopo 7 anni ancora senza tariffazione puntuale sui rifiuti prodotti… E IO PAGO!!!

Delibera di G.C. n.131 del 22.03.2018 di proposta al Consiglio: approvazione del Piano Economico Finanziario (PEF) 2018 per il servizio di gestione dei rifiuti solidi urbani ai fini della determinazione della tariffa sui rifiuti (TARI), ai sensi del comma 639 dell’articolo 1 della legge 147 del 27 dicembre 2013, destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti. Vicesindaco: Del Giudice     dgc_220318_0131          All_dgc_220318_0131     

Parere dei revisori dei conti   parere_alla_delibera_n._131_del_22.03.2018_x_intranet

La deliberazione n. 131 del 22/03/2018, illustrata dal vicesindaco Del Giudice, riguardante il Piano Economico Finanziario (PEF) per il Servizio di gestione dei rifiuti solidi urbani, fa emergere una riduzione del costo del servizio superiore al milione di euro, grazie ad un grande lavoro di efficientamento e di riduzione dei costi standard. E’ intervenuto il consigliere Brambilla (Movimento 5 Stelle) per ricordare che il PEF di Asia è stato inviato solo in data 23 marzo, non è peraltro un atto completo, mancando indici di qualità, ricognizione degli impianti esistenti, motivazioni sullo spostamento dei servizi; aumentano invece i costi per le esternalizzazioni del prelevamento di carta e cartoni, ed i costi della logistica, a fronte di una riduzione degli investimenti, e di servizi ancora non efficienti. Dopo una replica dell’Assessore, che ha ricordato l’enorme lavoro di efficientamento svolto da ASIA, nonostante le grandi difficoltà connesse al debito, la delibera è stata messa in votazione, ed è stata approvata a maggioranza con la contrarietà del Movimento 5 Stelle.